Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Corea, diplomatici russi e cinesi discutono per intensificare sforzi per risolvere il conflitto

Le parti hanno discusso le questioni urgenti delle relazioni russo-cinese, compreso il calendario dei contatti politici bilaterali nel 2019 così come la spinta di coordinamento degli sforzi russo-cinese
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di sch

Il vice ministro degli Esteri russo Igor Morgulov e l’ambasciatore cinese in Russia Li Hui si sono incontrati per discutere di una risoluzione del conflitto nella penisola coreana. Lo ha detto, in una dichiarazione, il ministero degli Esteri russo.

”Le parti hanno discusso le questioni urgenti delle relazioni russo-cinese, compreso il calendario dei contatti politici bilaterali nel 2019 così come la spinta di coordinamento degli sforzi russo-cinese per la risoluzione della situazione nella penisola coreana”, si legge nella dichiarazione. La situazione nella penisola coreana è rimasta tesa per decenni per i test missilistici e nucleari nordcoreani effettuati in violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’Onu.

L’anno scorso, la Cina ha proposto il cosiddetto piano del doppio congelamento che prevedeva che la Corea del Nord avrebbe cessato le sue attività nucleari in cambio dell’interruzione delle esercitazioni militari congiunte tra Stati Uniti e Corea del Sud nei pressi della penisola coreana. La Russia ha sostenuto l’iniziativa cinese e ha proposto di sviluppare una tabella di marcia per il graduale ripristino della fiducia e la creazione delle condizioni per la ripresa dei colloqui a sei.

Gli Stati Uniti hanno respinto con fermezza il piano cinese. Tuttavia, un cambiamento di tono si è verificato durante il vertice del 12 giugno, quando il presidente americano Donald Trump ha definito le esercitazioni militari USA-Corea del Sud come “inappropriate” e “provocatorie” nel tentativo di raggiungere un accordo con la Corea del Nord.

Russian Deputy Foreign Minister Igor Morgulov and Chinese Ambassador to Russia Li Hui discussed on Thursday boost of joint efforts aimed at settlement of the conflict on the Korean Peninsula, the Russian Foreign Ministry said in a statement. “The parties discussed urgent issues of the Russian-Chinese relations, including the schedule of the bilateral political contacts in 2019 as well as boost of coordination of the Russian-Chinese efforts on settlement of the situation on the Korean Peninsula,” the statement said.

The situation on the Korean Peninsula remained tense for decades over the North Korean missile and nuclear tests carried out in violation of the UN Security council’s resolutions.

Last year, China proposed the so-called double freeze plan that envisaged that North Korea would cease its nuclear activities in exchange for the United States and South Korea halting joint military exercises near the Korean peninsula. Russia supported the Chinese initiative and proposed developing a roadmap for the gradual restoration of trust and creation of conditions for resumption of six-party talks.

The United States firmly rejected the Chinese plan then. However, a change in tone occurred during the June 12 summit as US President Donald Trump characterized the US-South Korea military exercises as “inappropriate” and “provocative” trying to reach a deal with North Korea.

Notizie correlate