Accedi

Politica

Sanità, Binetti (Udc): “Schedatura membri CSS è anticostituzionale”

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di com/onp

“Questi Cinquestelle sono sempre più sorprendenti: vincono le elezioni con lo slogan del cambiamento a tutti i costi; denunciano scandali di ogni genere e tipo; si atteggiano a moralisti senza macchia e senza paura. E poi scivolano ogni giorno in un nuovo e diverso incidente di percorso. Ultimo quello sulla schedatura del Membri del Consiglio superiore di Sanità in base ai loro orientamenti politici. Un dossier imbarazzante che ha tutto il sapore di una censura previa alla messa in congedo dell’intero Css”. Lo afferma la senatrice e componente della Commissione Sanità, Paola Binetti, UDC.

”E’ la stessa colonizzazione politica come forma di arroganza di un potere che detta le sue leggi imponendo i suoi raccomandati. Ma per imporre i nuovi deve licenziare i vecchi e il criterio guida resta la tessera di partito. Dimmi di che partito sei e ti dirò che ruolo avrai. Con buona pace del merito, definitivamente archiviato”, continua Binetti.

”La schedatura dei membri del Consiglio superiore di sanità contraddice l’articolo 3 della nostra Costituzione: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”, taglia corto la senatrice Udc.

Notizie correlate