Accedi

Agroalimentare, Pesca

Campania, Mauro inverso nominato a.d. del FLAG Cilento Mare Blu

La nomina: dal cda del Gal Cilento Regeneratio
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

Mauro Inverso è stato nominato amministratore delegato del FLAG Cilento Mare Blu in Campania. Lo ha reso noto l’Ufficio Stampa Gal Cilento Regeneratio. Il FLAG – si legge nel testo- è un partenariato misto, con capofila il Gruppo di Azione Locale Cilento Regeneratio, con il coinvolgimento della parte pubblica (i Comuni campani di Agropoli, Casalvelino, Castellabate, Montecorice, San Mauro Cilento, Pollica) e della parte privata (Associazione ambientalista Fare Ambiente e delle Associazioni del settore pesca – Federpesca Campania, Coldiretti Salerno Impresa Pesca, Assoittica, Confcooperative Campania Federcoopesca, Associazione pescatori Castellabate, Associazione Pesca Sportiva Dilettantistica Castellabate, Associazione U.N.C.I. Agroalimentare). La strategia di sviluppo del FLAG – spiegano nella nota stampa – ha un valore complessivo di € 1.700.000, nell’ambito del Programma Operativo Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (PO FEAMP) 2014-2020. Si pone quale obiettivo, accrescere il valore aggiunto del prodotto-territorio derivante dalle attività di pesca e di implementare processi di diversificazione economica, attraverso la promozione e il consolidamento di attività legate alla fruizione delle risorse marine, ambientali e storico-antropologiche locali, generando, in tal modo, opportunità di lavoro. “La mia nomina  – afferma l’Ing. Mauro Inverso – è stata operata per separare le attività svolte dal Gal, da quelle del Flag, dare maggiore dinamicità e tempi rapidi per consentire ai pescatori e agli operatori del mare di poter partecipare ai bandi e ottenere i finanziamenti messi a disposizione dall’Unione europea e dalla Regione Campania. Inizialmente avevo seguito io le attività, il cda ha ritenuto quindi opportuno farle continuare a me. In passato – conclude – sono stato assessore al Turismo per il Comune di Agropoli, Città di mare, quindi conosco le dinamiche e le problematiche legate al settore del mare e della pesca”.