Accedi

Agroalimentare, Agroalimentare

Agroalimentare, Elenco dei Prodotti Tradizionali della regione Campania: proposti 17 nuovi prodotti

"una risorsa per lo sviluppo ed il rilancio del comparto agroalimentare italiano"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania ha trasmesso al MIPAAFT, con nota n. 0816749, la proposta di aggiornamento dell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali (noti come PAT) con 17 nuove acquisizioni rilevate sul territorio campano.

Nel tempo – spiegano dalla Regione Campania – l’Elenco Nazionale dei PAT ha assunto un ruolo fondamentale non soltanto ai fini della mera sicurezza alimentare, ma anche e soprattutto nell’affermazione delle identità delle varie comunità rurali del nostro paese: in questo senso i PAT, con decreto interministeriale del 9 aprile 2008, sono stati dichiarati “espressione del patrimonio culturale italiano”, individuando in essi, assieme alle DOP ed alle IGP, una risorsa per lo sviluppo ed il rilancio del comparto agroalimentare italiano, essendone una componente fondamentale e fortemente caratterizzante.

Questi i prodotti proposti. ‘Bevande analcoliche, distillati e liquori’: Aceto balsamico di fico bianco del Cilento; Sidro di pera del Matese.

Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati: Antica pera da sidro del Matese; Fagiolo zampognaro; Frutti di bosco di Acerno; Mais rosso di Baselice; Oliva tifatina o del Tifata; Pezzetta ‘e vino cuotto.

Carni (e frattaglie) fresche e loro preparazioni: Agnello di Carmasciano; Marzafecatu di Castel San Lorenzo; ‘O per e ‘o muss.

Formaggi: Caciocavallo stagionato in grotta del Tanagro; Mascarpone di bufala; Stracchino di bufala.

Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria: Fresella beneventana; Pizza di San Martino; Sciaola.

Approfondimenti:

prodotti tipici

prodotti tradizionali