Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Sicurezza, Pepe (Lega): sindaci devono rispettare leggi dello Stato

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di red/ala

“Da Sindaco e da Senatore ho bene in mente i doveri che incombono sui pubblici amministratori. I Sindaci, in particolare, devono rispettare le leggi dello Stato e farle rispettare, a prescindere da chi le abbia volute, scritte e proposte”. Lo dichiara Pasquale Pepe, senatore della Lega e sindaco di Tolve (Pz).

“Il cosiddetto decreto Salvini è una legge dello Stato, votata dal Parlamento e firmata dal Presidente della Repubblica – ricorda – : è grottesco che una sparuta compagnia di Sindaci, per motivi ideologici, stia strumentalizzando una norma, di cui il Paese aveva bisogno, sulle spalle e sulla pelle dei cittadini. È singolare che questi Sindaci di sinistra intravedano nel decreto qualcosa di stridente rispetto alla Costituzione, che invece il Capo dello Stato non ha ritenuto sussistere, promulgandola e, quindi, sottoponendola al vaglio di costituzionalità”.

“Questo provvedimento – continua – mette finalmente fine a una mangiatoia che ha aiutato le cooperative rosse, anziché sostenere chi aveva realmente bisogno. Quando si hanno perplessità, si discute in maniera responsabile, secondo i procedimenti della normativa italiana, non con queste sceneggiate che vogliono solo creare disordine”.

“I sindaci, al loro insediamento, fanno il giuramento di essere leali alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi: quando un sindaco non mantiene fede a questo giuramento fa spergiuro, tradisce i propri cittadini, è persona sleale e in quanto tale non deve più fare il sindaco, lasciando il posto a chi mette gli interessi degli italiani prima di tutto”, conclude.