Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Ue, Grecia e Bulgaria: definire chiaramente la politica migratoria

“Purtroppo, la presidenza austriaca dell'Ue non ha portato avanti la questione. Durante la presidenza rumena apriremo la strada alla soluzione di questo problema”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di Redazione

Il primo ministro greco Alexis Tsipras e il suo omologo bulgaro Boyko Borissov hanno esortato l’Unione Europea a definire più chiaramente la politica nei confronti dei migranti e le regole per la concessione dell’asilo.

“Abbiamo parlato del sistema di asilo nell’Unione Europea. Purtroppo, la presidenza austriaca dell’Ue non ha portato avanti la questione. Durante la presidenza rumena apriremo la strada alla soluzione di questo problema, perché non possiamo più affrontare questioni come il principio di solidarietà, secondo il quale il primo paese che accetta le persone ne sopporta l’intero onere”, ha detto Tsipras in una conferenza stampa.



A sua volta, Borissov ha anche espresso l’auspicio che durante la presidenza rumena dell’Ue si possano compiere progressi nella soluzione della crisi migratoria. “Durante la presidenza austriaca dell’Ue, i progressi in questo campo non sono stati così significativi come speravo. Contiamo sulla presidenza rumena per l’attuazione di questa iniziativa e questo tema dovrebbe rimanere all’ordine del giorno dell’Ue”, ha dichiarato Borissov.

La Romania assumerà la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione europea il 1° gennaio 2019.



Greek Prime Minister Alexis Tsipras and his Bulgarian counterpart Boyko Borissov urged the European Union to define more clearly the policy toward migrants and the rules for granting asylum.

“We talked about the asylum system in the European Union. Unfortunately, the Austrian presidency of the EU has not moved this issue forward. During the Romanian presidency, we will pave the way for the resolution of this issue, because we can no longer face such principles, like the principle of solidarity, according to which the first country that accepts people bears the entire burden,” Tsipras said at a press conference.



In turn, Borissov also expressed hope that during Romania’s EU presidency, a progress would be reached in solving the migration crisis.

“During the Austrian EU presidency, progress in this regard has not been as significant as I had hoped. We will count on the Romanian presidency to implement this, and this topic should remain on the EU agenda,” Borissov said.



Romania will assume the rotating presidency of the Council of the European Union on January 1, 2019.

Earlier in the day, Belgrade hosted a meeting between the prime ministers of Greece, Romania, Bulgaria and the Serbian president. The delegations also included heads of national football associations and sports ministers.