Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, Cultura

Mostre, Daniele: “‘Escher’ conquista Napoli, in 46 giorni di apertura 25.000 visitatori”

fino al 22 aprile 2019 > PAN | Palazzo delle Arti Napoli
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

Dopo poco più di un mese, al PAN di Napoli continuano le lunghe file già registrate fin dai primi giorni di mostra e, così vicini alle vacanze di Natale, la grande retrospettiva sul genio olandese Maurits Cornelis Escher conquista Napoli registrando 25.000 visitatori“Sono molto fiero di avere a Napoli questa grande mostra – ha dichiarato Gaetano Daniele, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli –  che conferma che la nostra città, per Natale, ha una delle più interessanti offerte culturali e turistiche del nostro Paese, così come già accaduto nel 2016 e 2017.Ogni euro investito in iniziative come queste, ne produce 60 a favore dell’economia cittadina. Questa è una delle ragioni che avvalora lo sforzo che tra tante difficoltà sta dando così rilevanti risultati.”
La mostra Escher, per la prima volta nel capoluogo partenopeo fino al 22 aprile 2019 e ospitata nelle sale del PAN | Palazzo delle Arti Napoli, presenta oltre alle opere iconiche dell’artista amatissimo dal vasto pubblico anche un’ampia sezione dedicata all’influenza che il suo lavoro e le sue creazioni hanno esercitato sulle generazioni successive, dai dischi ai fumetti, dalla pubblicità al cinema.
Un percorso di circa 200 opere arricchito da un’inedita selezione di opere prodotte dall’artista durante il suo viaggio – avvenuto nella primavera del 1923 – lungo la Costiera Amalfitana fino a Ravello.
La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con la M.C. Escher Foundation e curata da Mark Veldhuysen Federico Giudiceandrea.
Anche durante il periodo natalizio, sarà possibile esperire il caleidoscopico mondo di Escher attraverso specifiche aperture straordinarie.