Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, Politica

Campania, passa in Consiglio Rendiconto generale della Regione per l’esercizio finanziario 2016

Il via anche al Rendiconto consolidato con il Consiglio regionale per l’esercizio finanziario 2016
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio, ha approvato a maggioranza, con 26 voti favorevoli, il Rendiconto generale della Regione Campania per l’esercizio finanziario 2016 e la delibera “Schema di Rendiconto consolidato con il Consiglio regionale per l’esercizio finanziario 2016”.

I provvedimenti sono stati introdotti all’esame dell’Aula dal presidente della Commissione Regionale Bilancio e Finanze, Demanio e Patrimonio, Francesco Picarone.

“Solo a fine 2018 arrivano i Rendiconti di bilancio del 2016 e ciò la dice tutta sulla cattiva amministrazione di questa Giunta regionale e di quella di centrodestra che l’ha preceduta – ha attaccato il capogruppo del M5S, Gennaro Saiello – che ha aggiunto: “il centrosinistra si appresta ad approvare una manovra di bilancio che taglia servizi fondamentali, nella sanità, nei trasporti, nel settore socio-sanitario. Al disordine gestionale si aggiunge un bilancio, che sarà approvato con la fiducia, che penalizzerà i deboli senza intervenire sugli sprechi della Regione”.

Il capogruppo di FI, Armando Cesaro, è intervenuto in Consiglio per sottolineare che “ha preso il via l’autonomia per le Regioni del Nord, sostenuta dal governo Lega-M5 Stelle, e che rischia di danneggiare ulteriormente il Sud, una battaglia che deve vederci uniti per difendere le ragioni del Mezzogiorno”, ha aggiunto, annunciando la presentazione di una richiesta per una seduta monotematica.

“Forza Italia è da sempre alleata della Lega e ha condiviso in Parlamento lo sciagurato disegno federalista ai danni del Sud” – ha evidenziato il consigliere pentastellato Tommaso Malerba.

Il Consiglio ha, altresì, approvato a maggioranza due disegni di legge per il riconoscimento di due debiti fuori bilancio.