Accedi

Il Governo Informa, Politica

Riforme, Fraccaro: Su democrazia diretta mi aspettavo sponda sinistra

"Vorrà dire che questa battaglia la faremo da soli"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Sono contento di questi giorni di confronto in Commissione perché è emersa la natura non eversiva di questa iniziativa, volta a favorire e rafforzare gli strumenti di democrazia diretta che vanno a sostenere quella rappresentativa. Oggi i cittadini stanno in casa o al bar e si lamentano, votano ogni 5 anni, i loro rappresentanti li deludono sempre e si crea una disaffezione”. Lo ha detto  Riccardo Fraccaro, ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, intervenendo su Radio Cusano.

“Dando strumenti concreti per la democrazia diretta – ha aggiunto – c’è una responsabilizzazione della base, della comunità, l’unico modo per crescere tutti insieme è quello di responsabilizzare l’altro. Mi aspettavo una sponda dai partiti che si dichiarano di sinistra e questo mi ha lasciato molto deluso. La sinistra tradizionale non esiste più, vorrà dire che questa battaglia la faremo da soli”.