Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Renzi: non sarò mai un capo corrente, mai un piccolo burattinaio

"Basta parlarsi addosso mentre abbiamo un governo che sta portando l'Italia in recessione"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di red

Su beghe di correnti non mi vedrete mai, io non accetto di fare il piccolo burattinaio. Il senatore dem ed ex premier Matteo Renzi in una diretta su Facebook tenta di porre fine alle polemiche su sue presunte manovre dietro al Congresso Pd. “La polemica sul Pd e’ costante –dice – quando non si sa di che parlare si apre una polemica sul Pd e c’e’ sempre una fonte anonima che dice ‘e’ colpa di Renzi’, ma io quando ho qualcosa da dire lo dico, non mi manca la possibilita’ di parlare e dire la mia, e ci metto la faccia: quello che voglio dire non lo affido a retroscena o a fonti segrete o ai doppi pensieri”. E ancora: “Qual e’ il modello di partito che vogliamo? Quello del ‘900 con le correnti? No, le correnti distruggono i partiti. Il partito del 2018 e’ tutt’altra cosa da Pci e Dc. I social cambiano la vita politica in modo impressionante”.

Renzi sottolinea con forza che lui non sarà mai “un capo corrente”: “Io non ho preteso un mio candidato al congresso, e non non faro’ mai il capo corrente. Chiedetemi tutto ma non di fare il piccolo burattinaio al congresso del Pd. Io non mollero’ mai, non lascero’ mai il mio ruolo di senatore dell’opposizione, tutto il resto appartiene al chiacchiericcio”. E conclude: “I Comitati civici ci sono, chi vuole dare una mano dentro il Pd è il benvenuto. Non mi metto a fare il piccolo indiano di un Congresso il cui obiettivo sembra essere quello di discutere tra correnti. Chi ha voglia di candidarsi lo faccia, chi vuole fare delle battaglie con i Comitati civici lo faccia ma basta parlarsi addosso mentre abbiamo un governo che sta portando l’Italia in recessione”,

Notizie correlate