Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Proteste gilet gialli in Francia, Peskov: importante non ci siano vittime

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di redazione

Le proteste in Francia sono un affare interno del paese, e la cosa più importante è che nessuna persona subisca ferite a causa di queste proteste. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. “Questo è un affare esclusivamente interno alla Francia. L’unica cosa che è importante per noi è che queste proteste …. non causino morti o feriti, soprattutto per i cittadini russi, naturalmente”, ha detto Peskov ai giornalisti, alla domanda sulla posizione del Cremlino sulle proteste dei “gilet gialli” in Francia.

”No, non direi,” ha aggiunto Peskov, quando gli è stato chiesto se credeva alle notizie dei media che affermano che dietro le proteste c’era una certa influenza degli Stati Uniti. Ha aggiunto che la Russia ha qualificato la Francia come partner “abbastanza importante” sia nelle relazioni bilaterali che in quelle internazionali.

Le proteste dei “gilet gialli”, che prendono il nome dai giubbotti gialli rifrangenti che tutti gli automobilisti francesi sono tenuti ad avere nelle loro auto, sono in corso in tutta la Francia dal 17 novembre. Le dimostrazioni dei gilet gialli di sabato per protestare contro l’aumento dei prezzi del carburante sono state accompagnate da violenti scontri tra la polizia e i manifestanti che hanno dato fuoco alle auto e saccheggiato i negozi di Parigi. Di conseguenza, più di 400 persone sono state arrestate e più di 130 sono rimaste ferite.

Protests in France are an internal affair of the country, and the most important thing is that no people sustain injuries as a result of these protests, Kremlin spokesman Dmitry Peskov said on Tuesday. “This is an exclusively internal affair of France. The only thing that is important for us is that these protests … do not result in fatalities or injuries, especially for the Russian citizens, of course,” Peskov told reporters, when asked about Kremlin’s position considering the so-called yellow vests protests in France.

”No, I wouldn’t say so,” Peskov added, when asked if he believed that media reports claiming that there was some US influence behind the protests were true. He added that Russia qualified France as “quite an important” partner both in bilateral and in international relations.

The “yellow vest” protests, named after the reflective yellow vests that all French drivers are required to keep in their cars, have been ongoing across France since November 17. Saturday’s “yellow vest” demonstrations protesting rising fuel prices were accompanied by violent clashes between police and protesters torching cars and looting shops in Paris. As a result, more than 400 people were detained and over 130 others were injured.

Notizie correlate