Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Usa

Mattis non ha firmato il dispiegamento di nuove truppe al confine col Messico

Il segretario alla Difesa statunitense ha spiegato che sta lavorando sulla questione considerando i fattori militari e politici
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di Redazione

Il segretario alla Difesa statunitense James Mattis ha confermato durante una conferenza stampa di non aver firmato l’estensione dello spiegamento delle truppe statunitensi al confine con il Messico ma prevede di avere la richiesta sulla sua scrivania entro 24 ore. “C’è una richiesta di estendere la presenza delle truppe statunitensi sul nostro confine sud-occidentale, e no, non l’ho firmato”, ha detto Mattis ai giornalisti.

Mattis ha spiegato che il Dipartimento della Difesa sta lavorando sulla questione di estendere la presenza delle truppe statunitensi al confine con il Messico in termini di fattori militari e politici. “Mi aspetto che sia sulla mia scrivania probabilmente entro 24 ore”, ha detto Mattis.

Lunedì scorso, le autorità messicane hanno dichiarato che più di 8.200 migranti provenienti dai paesi dell’America centrale hanno raggiunto il Messico, con circa 7.400 migranti che soggiornano vicino alle città di Tijuana e Mexicali.Un gruppo di circa 500 migranti ha tentato di prendere d’assalto il confine americano da Tijuana e avrebbe lanciato proiettili contro la pattuglia di frontiera statunitense, spingendo le autorità americane ad usare gas lacrimogeni e proiettili di gomma.

Il personale militare in servizio attivo è stato inviato in ottobre al confine tra gli Stati Uniti e il Messico per assistere le autorità di frontiera statunitensi nell’affrontare l’arrivo delle carovane dei migranti.

US Defense Secretary James Mattis said in a press conference on Monday that he has not signed off on extending US troops’ deployment on the border with Mexico and expects to have a request on his desk within 24 hours.

“There is a request for extending [the presence of US] troops on our own southwest border, and no, I have not signed off on it,” Mattis told reporters.

Mattis explained that the Defense Department is working on the issue of extending the presence of US troops on the border with Mexico in terms of military and policy factors.

“I expect that to be on my desk probably within 24 hours,” Mattis said.

Last Monday, the Mexican authorities said that more than 8,200 migrants from Central American countries have reached Mexico, with around 7,400 of the migrants staying near the cities of Tijuana and Mexicali.

A group of around 500 migrants attempted to storm the US border from Tijuana and was reportedly throwing projectiles at the US border patrol, prompting the US authorities to use tear gas and rubber bullets.

The active duty military personnel were deployed to the US-Mexico border in October to assist the US border authorities in dealing with the arrival of the migrant caravans.