Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Calabria

Aeroporto Reggio Calabria, Cannizzaro (Ncd): “Bene finanziamento 25 milioni”

Aeroporto Reggio Calabria, Cannizzaro (Ncd): “Bene finanziamento 25 milioni”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di NeC

“L’emendamento presentato da Francesco Cannizzaro in favore dell’Aeroporto di Reggio Calabria con cui si destinano finanziamenti per 25 milioni di euro, rappresenta una forte capacità di interlocuzione politico-istituzionale con il Parlamento ed il governo nazionale che premia impegno e coerenza”. Lo afferma, in una dichiarazione, il consigliere regionale Giovanni Arruzzolo. “Con le nuove risorse – osserva Arruzzolo – si potranno finalmente inverare quei programmi necessari per riportare efficacia ed efficienza al nostro aeroporto, a partire dalle infrastrutturazioni di sicurezza e di modernizzazione dell’aerostazione. La perseveranza con cui Francesco Cannizzaro ha inseguito questo risultato alla Camera dei Deputati – dice ancora Giovanni Arruzzolo – deve trovare eguale impegno anche al Senato da parte degli altri eletti in Calabria o comunque senatori calabresi. L’iniezione di nuove risorse finanziarie non servirà esclusivamente alla ristrutturazione dell’aeroporto ‘Tito Minniti’, ma saranno funzionali anche per aprire il discorso dei collegamenti, anche con nuove tratte, interne ed internazionali. Vigilare però è d’obbligo – sottolinea ancora Arruzzolo – poiché le fibrillazioni politiche a Roma possono nascondere insidie e novità, e a pagare sono sempre i territori meno difesi e rappresentati. Da qui in avanti, dunque, sarà necessario seguire, passo dopo passo, l’iter parlamentare dell’emendamento per scongiurare ogni tentativo di ridurre o rimandare l’impegno finanziario già votato alla Camera dei Deputati, un lavoro che deve essere coralmente condiviso da tutti i parlamentari calabresi per costruire un futuro con qualche certezza in più per chi lavora in aeroporto, per i cittadini sempre più numerosi che usano il trasporto aereo, gli imprenditori, le tantissime famiglie di studenti fuori sede e, purtroppo, anche per chi ha bisogno di cure specialistiche fuori dalla Calabria”.