Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Russia-Giappone

Vice Ministro Esteri giapponese nominato rappresentante speciale per i colloqui di pace con la Russia

I diplomatici russi e giapponesi Lavrov e Kono potrebbero avere colloqui durante la visita di Abe all'inizio del prossimo anno
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di Redazione

Il vice ministro degli Esteri giapponese Takeo Mori è stato nominato rappresentante speciale del primo ministro per i colloqui di pace con la Russia durante il recente vertice del G20 in Argentina.

A seguito dei colloqui al vertice del G20 tra il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro giapponese Shinzo Abe, il leader russo ha annunciato che i negoziati di pace saranno condotti dai rappresentanti speciali dei due leader, mentre il processo sarà coordinato dai ministri degli esteri dei paesi. Abe ha inoltre accettato di recarsi in Russia all’inizio del 2019.

”Tutte queste nomine sono state confermate durante il vertice Russia-Giappone in occasione del forum del G20 a Buenos Aires”, ha detto il servizio stampa del Cremlino.


Secondo il servizio stampa, il vice ministro degli Esteri russo Igor Morgulov è stato, a sua volta, nominato il rappresentante presidenziale speciale per i negoziati.

Il ministero ha anche osservato che i diplomatici russi e giapponesi – Sergey Lavrov e Taro Kono rispettivamente – potrebbero avere colloqui durante la visita di Abe all’inizio del prossimo anno. “Se c’è una tale opportunità , ci dovrebbe essere una riunione dei ministri degli esteri russo e giapponese”, ha detto il servizio stampa.


Sia Morgulov che Mori hanno già tenuto numerose consultazioni sulle relazioni bilaterali. Nonostante siano passati oltre 70 anni dalla fine della seconda guerra mondiale, Russia e Giappone non hanno ancora firmato un trattato di pace permanente.

La disputa delle Isole Kuril è stata una delle principali pietre d’inciampo nei negoziati. Le isole di Habomai, Shikotan, Iturup e Kunashir sono state rivendicate da entrambe le nazioni, avendo un’enorme importanza strategica per Mosca e Tokyo. La Russia insiste sul fatto che le isole sono state trasferite all’Unione Sovietica dopo la fine della guerra e da allora è parte integrante della Russia.

Japanese Senior Deputy Foreign Minister Takeo Mori has been appointed the prime minister’s special representative for peace talks with Russia, the press service of the Japanese ministry told Sputnik on Monday, adding that the appointment was confirmed during the recently-held G20 Summit in Argentina.

Following the talks at the G20 Summit between Russian President Vladimir Putin and Japanese Prime Minister Shinzo Abe, the Russian leader announced that the peace negotiations would be led by the two leaders’ special representatives, while the process would be coordinated by the countries’ foreign ministers. Abe also agreed to pay a visit to Russia in the beginning of 2019.

“All these appointments were confirmed during the Russia-Japan summit on the occasion of the G20 forum in Buenos Aires,” the press service said.

According to the press service, Russian Deputy Foreign Minister Igor Morgulov has been, in turn, named the special presidential representative to the negotiations.

The ministry also noted that Russian and Japanese top diplomats — Sergey Lavrov and Taro Kono respectively — might have talks during Abe’s visit early next year.

“If there is such an opportunity, there should be a meeting of the Russian and Japanese foreign ministers,” the press service said.

Both Morgulov and Mori have already held numerous consultations on bilateral relations.

Despite the fact that over 70 years have passed since the end of World War II, Russia and Japan have not signed a permanent peace treaty yet. The Kuril Islands dispute has been one of the main stumbling rock in the negotiations. The islands of Habomai, Shikotan, Iturup and Kunashir have been claimed by both nations, having enormous strategic importance for Moscow and Tokyo. Russia insists that the islands were transferred to the Soviet Union after the end of the war and it have been an integral part of Russia ever since.