Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Il Governo Informa, Piaggio Aero Industries

Scade venerdì la manifestazione di disponibilità ad assumere incarico di commissario straordinario

La documentazione trasmessa sarà oggetto di valutazione da parte di una Commissione di esperti costituita dal Ministro dello sviluppo economico
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Piaggio Aero Industries SPA, ultimo giorno per presentare la dichiarazione di disponibilità ad assumere l’incarico di commissario straordinario. Scadenza termini 30 novembre ore 08.00. Lo ricorda il Mise sulla sua pagina Facebook. “Con la direttiva del 19 luglio 2018 il Ministro dello sviluppo economico ha inteso assicurare la massima trasparenza nelle procedure di nomina dei Commissari straordinari ai sensi dell’art. 38 del d.lgs. n. 270/99 e dell’art. 2 del decreto legge n. 347/03, definendone il relativo procedimento e gli ulteriori criteri di orientamento della discrezionalità amministrativa cui attenersi nella scelta del soggetto da nominare. Con istanza in data 22 novembre 2018, la Piaggio Aero Industries S.p.A. (di cui si allega una breve scheda informativa), presentando contestuale ricorso per la dichiarazione dello stato di insolvenza al Tribunale di Savona, ha richiesto a questo Ministero l’ammissione immediata alla procedura di amministrazione straordinaria ai sensi del d.l. n. 347/03. Il Ministro, accertata la sussistenza dei requisiti di legge, intende provvedere all’ammissione alla procedura di amministrazione straordinaria e alla contestuale nomina dell’organo commissariale. A tale ultimo riguardo, al fine di assicurare la massima trasparenza nelle procedure di nomina dei Commissari straordinari delle procedure di amministrazione straordinaria, si procede, pertanto, all’acquisizione di dichiarazioni di disponibilità all’assunzione dell’incarico di Commissario straordinario della procedura di amministrazione straordinaria della Società Italiana Piaggio Aero Industries S.p.A., con sede legale in Roma, Largo Angelo Fochetti 29, cap. 00154, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle imprese di Roma 03748280108, P. IVA 03748280108.L’organo commissariale potrà essere composto da uno o tre soggetti, che dovranno risultare in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente, ed in particolare dagli artt. 2 e 3 del DM 10 aprile 2013, n. 60, previa acquisizione della dichiarazione sull’insussistenza di cause di incompatibilità, situazioni impeditive e di conflitto di interesse di cui agli artt. 38, comma 1-bis, del d.lgs. n. 270/99 e 4 del DM n. 60/2013 citato.L’incarico avrà ad oggetto la gestione dell’impresa e l’amministrazione dei beni dell’imprenditore insolvente ai sensi e nei termini di cui agli artt. 40, 41 e 42 del d.lgs. n. 270/99, nonché degli artt. 2, comma 2-bis, e 3 del d.l. n. 347/03 ed il compenso spettante e i relativi criteri di liquidazione saranno determinati ai sensi del decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, in data 3 novembre 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 274, del 23 novembre 2016. Tutto ciò premesso, SI INVITANO entro il 30 novembre 2018 – ore 08:00 i soggetti interessati a presentare, all’indirizzo di posta elettronica certificata: dgvescgc.div03@pec.mise.gov.it , la propria dichiarazione di disponibilità, in conformità al modello appositamente predisposto (Mod. 1), corredato dal curriculum vitae (che dovrà necessariamente contenere dati anagrafici, percorso di studi/formazione accademica, esperienze professionali maturate/incarichi svolti, con specifica indicazione delle aziende e delle relative date), nonché dalla dichiarazione sostitutiva (Mod. 2) e da copia del documento di identità. Si rende noto che la documentazione trasmessa sarà oggetto di valutazione da parte di una Commissione di esperti, all’uopo costituita dal Ministro dello sviluppo economico, la quale potrà, altresì, nell’ambito della propria autonomia, richiedere referenze, ove ritenute utili. Non saranno prese in considerazione le domande incomplete, non corredate dagli allegati richiesti”.