Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Le stime Bruxelles

Ue: l’Italia crescerà dell’1,2% nel 2019, deficit al 2,9%

Dopo la solida crescita del 2017, l'economia italiana ha rallentato nel corso del primo semestre di quest'anno, a causa dell’indebolimento delle esportazioni e della produzione industriale
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Dopo la solida crescita del 2017, l’economia italiana ha rallentato nel corso del primo semestre di quest’anno, a causa dell’indebolimento delle esportazioni e della produzione industriale. Si prevede che la ripresa delle esportazioni e l’aumento della spesa pubblica potranno sostenere moderatamente la crescita. Tuttavia, l’aumento del deficit, insieme all’aumento dei tassi d’interesse e a sostanziali rischi di peggioramento, mette a repentaglio la riduzione della l’elevato rapporto debito/Pil dell’Italia. L’inflazione dovrebbe accelerare leggermente in linea con l’aumento dei prezzi dell’energia.



Secondo Bruxelles, il Pil dovrebbe crescere dell’1,2 per cento nel 2019 e dell’1,3 per cento nel 2020. Nel 2018 il Pil dell’Italia dovrebbe fermarsi al 1,1 per cento. Il deficit nominale salirà al 2,9 per cento nel 2019, per poi salire al 3,1 per cento nel 2020. Il deficit per il 2018 è previsto al 1,9 per cento.

Notizie correlate