Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Siria

Siria, Mosca: nelle ultime 24 ore oltre 700 rifugiati sono tornati nel loro paese

Un totale di 31.976 siriani sono tornati nel loro paese d'origine dal 18 luglio
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di Redazione

Più di 700 rifugiati siriani sono tornati nel loro paese d’origine dalla Giordania e dal Libano nelle ultime 24 ore. Lo ha detto il Centro per l’accoglienza del ministero della Difesa russo. “Nelle ultime 24 ore, 716 rifugiati sono tornati in Siria dall’estero, di cui 124 persone (38 donne e 64 bambini) dal Libano attraverso i checkpoint Jeydet-Yabus e Talkalakh e 592 persone (178 donne e 302 bambini) dalla Giordania attraverso il checkpoint Nasib”.

Un totale di 31.976 siriani sono tornati nel loro paese d’origine dal 18 luglio. Inoltre, 276 siriani sfollati interni sono tornati alle loro case nelle province orientali di Ghouta, Deir ez-Zor e Damasco nelle ultime 24 ore.



Secondo il centro, le unità ingegneristiche delle forze armate siriane continuano le operazioni di sminamento. Nelle ultime 24 ore, hanno disattivato 42 ordigni esplosivi, compresi due ordigni esplosivi improvvisati.



More than 700 Syrian refugees have returned to their home country from Jordan and Lebanon over the past 24 hours, the Russian Defense Ministry’s Center for the Reception, Allocation and Accommodation of Refugees said Thursday.

“Over the past 24 hours, 716 refugees came back to Syria from abroad, including 124 people (38 women and 64 children) from Lebanon via the Jeydet-Yabus and Talkalakh checkpoints and 592 people (178 women and 302 children) from Jordan via the Nasib checkpoint,” the center’s daily bulletin read.

A total of 31,976 Syrians have returned to their home country since July 18.



Moreover, 276 internally displaced Syrians have returned to their homes in Eastern Ghouta, Deir ez-Zor and Damascus provinces over the past 24 hours.

According to the center, the Syrian Armed Forces’ engineering units continue their mine clearance operations. Over the past 24 hours, they have de-activated 42 explosive devices including two improvised explosive devices.

Notizie correlate