Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica, Governo

Conte: Non stiamo litigando, obiettivo comune è l’interesse degli italiani

Sulla manovra: Se avessimo fatto quello che voleva l'Europa non avremmo fatto l'interesse degli italiani
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“I vertici ci sono sempre stati dall’inizio. Non stiamo affatto litigando, siamo motivati dall’obiettivo preciso che ci accomuna, fare l’interesse degli italiani”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte intervenuto a Di Martedì su la7. “Non sono il giudice tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio, sono il garante dell’attuazione del contratto di governo sottoscritto da Lega e M5s. Ho l’onere e la responsabilità di trovare una sintesi politica. Non litighiamo affatto è un lavoro molto semplice”.

Per quanto riguarda la Legge di bilancio, ha spiegato, “il reddito di cittadinanza è una manovra complessa, e ci teniamo a farla molto bene. Dateci qualche settimana per mettere a punto il provvedimento”.

Quando partiranno reddito di cittadinanza e la modifica della legge Fornero? “Partiranno nei primi mesi del 2019 il reddito di cittadinanza verrà realizzato tramite la riforma dei centri dell’impiego ma anche in modo digitalizzato”. “Confido – ha dichiarato il presidente del Consiglio – che man mano che spiegheremo, dimostreremo che il piano sugli investimenti è concreto e che la crescita è un obiettivo entro la nostra portata vedrà che lo spread scenderà”. L’Europa, ha aggiunto, “si aspettava una manovra diversa, c’è stata una manovra condivisa e responsabile del governo. Se avessimo fatto la manovra che voleva l’Europa non avremmo fatto l’interesse degli italiani”.

“Nelle prossime settimane noi porteremo avanti le riforme strutturali, dal codice degli appalti al processo civile e penale. Dateci qualche settimana di tempo, ai primi del 2019 entreranno in vigore riforme come la semplificazione burocratica e normativa”, ha concluso Conte.

Notizie correlate