Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Cronaca

Il maltempo fa sette vittime. Disagi e danni da Nord a Sud

Motivo per cui anche domani molte scuole rimarranno chiuse da nord a sud, a partire da quelle della Capitale
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Raffiche di vento a 100 chilometri orari, piogge, frane e disagi in tutta Italia, con due morti in provincia di Frosinone, due a Terracina (provincia di Latina), uno a Napoli, uno ad Albisola, nel Savonese e uno a Feltre, nel Bellunese, a causa di un vortice ciclonico che sta investendo il Paese. ll presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato la dichiarazione dello stato di mobilitazione del Servizio nazionale della protezione civile per l’ondata di maltempo sull’Italia. “Stiamo monitorando – ha scritto su Facebook – l’evolversi della situazione metereologica, in contatto costante con il Dipartimento Protezione Civile e le autorità locali per seguire gli sviluppi dell’ondata di maltempo che si sta abbattendo sul nostro Paese. Il mio pensiero e la mia vicinanza vanno alle vittime e alle loro famiglie, e il mio grazie alle centinaia di soccorritori impegnati in queste ore. Nelle scorse ore ho sentito telefonicamente anche il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro per l’emergenza dell’acqua alta”. A Venezia l’acqua alta ha sfiorato un metro e 60. La superficie finita sott’acqua è stata del 75%. E problemi si registrano per la circolazione stradale e per i trasporti. In tutta Italia i Vigili del Fuoco hanno eseguito cinquemila interventi, di cui 3500 per alberi caduti o pericolanti. “Le situazioni critiche con pioggia incessante da stanotte sono in Liguria, Piemonte, Veneto e Friuli, mentre sul Basso Lazio ci sono temporali isolati. La situazione piú critica è attesa con l’arrivo della parte più fresca della perturbazione atlantica che impatterà contro le correnti umide sciroccali in atto da giorni: oltre alle regioni del Nord prevediamo temporali di straordinaria intensità su Liguria di Levante, alta Toscana, Lazio e Roma”, spiega Antonio Sanò de “Il Meteo.it”. Motivo per cui anche domani molte scuole rimarranno chiuse da nord a sud, a partire da quelle della capitale.

Notizie correlate