Accedi

Esteri

Russia: da Usa ancora nessuna decisione su nuove sanzioni

Attesa per misure in risposta all'avvelenamento di Sergey Skripal nel Regno Unito
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Velino International Sputnik
di redazione

Gli Stati Uniti non hanno ancora preso una decisione definitiva sull’imposizione di nuove sanzioni contro la Russia in risposta al presunto coinvolgimento di Mosca nell’avvelenamento dell’ex funzionario dell’intelligence Sergey Skripal nel Regno Unito. Lo riferisce un funzionario del Segretariato Usa sul terrorismo. Il 27 agosto gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni alla Russia per il presunto uso di armi chimiche nel tentato omicidio di Skripal e sua figlia nella città di Salisbury avvenuto a marzo. Altre sanzioni sarebbero attese per novembre.

The United States has not made a final determination on the imposition of new sanctions against Russia anticipated in November in response to Moscow’s alleged involvement in the poisoning of former intelligence officer Sergey Skripal in the UK, Assistant Secretary for Terrorist Financing Marshall Billingslea told Sputnik on Wednesday. “It’s the State Department’s decision; I don’t think they have finalized it yet,” Billingslea said when asked about the upcoming sanctions against Moscow. The United States imposed sanctions on Russian on August 27 over its alleged use of chemical weapons in the March poisoning of Skripal and his daughter in the city of Salisbury. The second round of sanctions is likely to be rolled out in November, and may include scaled back diplomatic relations and an almost complete cessation of US exports.

Notizie correlate