Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Manovra, il Pd annuncia opposizione “netta” in Parlamento

Sugli scudi anche Brunetta (FI): sistema bancario prima vittima incertezza generata da scontro su conti
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di redazione

L’opposizione annuncia battaglia sulla manovra. E cerca di mettere sulla graticola il governo gialloverde che ieri si è visto bocciare il Documento programmatico di bilancio dalla Commissione europea. “L’incertezza generata dallo scontro sui conti pubblici ha già fatto la prima vittima illustre: il sistema bancario. Il quale continua, giorno dopo giorno, a perdere capitalizzazione in Borsa, quasi il -40,0% negli ultimi sei mesi. Mentre per alcune banche come Carige e Mps si parla già apertamente di una nuova ricapitalizzazione necessaria, anche le altre banche più sane sono state investite dall’ondata di vendite causata dal crollo delle quotazioni dei titoli di Stato detenuti nel loro attivo patrimoniale” evidenzia via Fb, Renato Brunetta di Forza Italia che sottolinea come le fibrillazioni di questi giorni “ha già provocato un aumento dei tassi d’interesse praticati dagli istituti di credito sui prestiti a famiglie e imprese e una riduzione del credito erogato. Proprio il credit crunch potrebbe essere un’altra causa di affossamento dell’economia italiana nei prossimi mesi. Se questo avverrà, il Governo se ne dovrà assumere tutte le responsabilità. Grazie Matteo Salvini, granzie Luigi Di Maio”.

Annuncia opposizione “netta” nelle aule parlamentari il segretario reggente del Pd, Maurizio Martina. ““Dovremmo scolpire sulla pietra le parole degli operai del Terzo Valico di Giovi, che ieri in Consiglio regionale della Liguria hanno contestato il gruppo del M5S e il ministro Toninelli, per aver bloccato l’opera. ‘Vogliamo pane e lavoro, vogliamo dignità, non il reddito di cittadinanza’ hanno detto. Come possiamo dargli torto?” ha scritto via social Martina. Che prosegue: “il lavoro non serve solo al pane, a campare, il lavoro è ciò che ti fa sentire parte integrante della tua comunità, è ciò che ti rende orgoglioso di svegliarti la mattina e uscire di casa per dare il tuo contributo alla società. Per questo noi siamo fieramente contro questa manovra, perché risposte agli operai del Terzo valico, come ai lavoratori precari e ai disoccupati, non ce ne sono. Perciò la nostra opposizione sarà netta in Parlamento. Non perché ce lo dice un commissario europeo, ma perché ce lo chiedono tanti cittadini, proprio come gli operai del Terzo Valico”.

Notizie correlate