Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, economia

Scognamiglio: “Pensiamo ad un’agroalimentare 4.0, un settore che oggi crea opportunità a 360 gradi”

Il presidente Unci Agroalimentare: "Per i giovani un'opportunità di formazione post diploma e preparazione al mercato Ue"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

“Stamattina presentiamo un progetto che per noi era una speranza e un sogno, un’opportunità per i giovani che si diplomano quest’anno e l’anno prossimo di percorrere, attraverso un’esperienza diversa in Europa, un’opportunità di accrescere le proprie conoscenze e soprattutto fare un’esperienza utile per il loro futuro”. Lo ha dichiarato il Presidente nazionale dell’Unci Agroalimentare, Gennaro Scognamiglio che con la Presidente del Consiglio regionale, Rosetta D’Amelio, ha presentato nella sala Caduti Nassiriya del Consiglio regionale, rogetto SEEDS (Strengthening knowlEdge and compEtences to Develop new Skills), inserito nel programma Erasmus + dell’Unione europea, per l’Istruzione la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020, dedicato alla mobilità individuale ai fini dell’apprendimento. Un doppio progetto dunque da un lato arricchire il loro percorso di studio, dall’altro fare esperienza per il futuro, in vista di un lavoro nel settore dell’agroalimentare e non solo. Il progetto dura due anni e riguarda Regno Unito, Spagna Irlanda, Belgio e Malta. “Abbiamo lavorato a questo progetto – ha sottolineato  – pensando ad un’agroalimentare 4.0, un settore che oggi crea opportunità a 360 gradi. Tutto sta cambiando in agricoltura anche a livello nazionale, a partire dalla stessa unificazione del ministero delle politiche agricole a quello del turismo, e nel ricorrere questo pensiero abbiamo iniziato a lavorare ad un progetto completo. Quello di dare ai giovani un’opportunità di formazione post diploma, preparali al mercato Ue per essere poi pronti in quello italiano. Il nostri impegno non si ferma qui. Lavoriamo infatti per i Ppl, per dare al piccolo produttore un’identità diversa rispetto a quella ha oggi, crescere e creare marketing, tutto senza tralasciare quello che credo sia il processo più bello: racchiudere terra e mare un unico discorso”.

Nell’ambito del Programma Europeo ERASMUS PLUS, UNCI AGROALIMENTARE , in collaborazione con un Consorzio nazionale composto da Istituti scolastici, enti di formazione, Enti Locali e mondo delle imprese , promuove il progetto ” SEEDS” ( Strengthening knowlEdge and compEtences to Develop new Skills ).

L’obiettivo e’ quello di procedere alla formazione di un tessuto imprenditoriale giovanile che, anche per sua stessa natura , si mostri aperto all’innovazione soprattutto nel campo della gestione commerciale e delle strategie di marketing .

Il progetto SEEDS , che ha la durata di 24 mesi , e’ rivolto a giovani neodiplomati provenienti da Istituti Tecnici con indirizzo:Agraria, Agroalimentare e Agroindustria; Amministrazione, Finanza e Marketing; Turismo e Servizi per l’Ospitalità Alberghiera.

Sono previsti 120 giorni di tirocinio presso aziende ed enti appartenenti a 5 Paesi Europei : Spagna , Irlanda , Regno Unito , Malta e Belgio .

Per le  candidature visitare il sito : http://www.erasmus-seeds.eu/