Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Manovra, Savona: verifica trimestrale non è correzione

"Reddito di cittadinanza è strumento importante di cui governo vuole testare effetti"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di redazione

“La proposta, approvata dal Consiglio dei Ministri fin dal varo della Nota integrativa, di una verifica, ogni tre mesi, degli andamenti del quadro geo-economico, conti pubblici e macroeconomici alla mano, per valutare l’efficacia della politica economica, non corrisponde all’interpretazione data dalla stampa di una richiesta di correzione della manovra”. E’ quanto ha precisato il ministro degli Affari europei, Paolo Savona. Che ha poi sottolineato come “essa testimonia la prudenza con cui il Governo intende condurre la manovra, nello stridore dei gruppi dirigenti che hanno portato il Paese a un debito pubblico eccessivo, al 10% di disoccupazione e a 5 milioni di persone che versano in uno stato di difficoltà economica”.

Il ministro Savona, che aveva definito “sperimentale” il reddito di cittadinanza, ha inteso precisare che quella definizione “riguarda la mia valutazione di uno strumento importante, di cui nel mondo le persone serie già discutono, per affrontare gli effetti della robotizzazione dell’economia che comporta minore bisogno di lavoro umano. L’esperimento del reddito di cittadinanza che il Governo ha deciso di effettuare, non solo ha un effetto immediato su uno strato della popolazione che l’Italia e l’Europa hanno l’obbligo di aiutare, ma serve ad accertare che l’organizzazione pubblica e i cittadini siano pronti a gestirlo e usarlo correttamente, verificandone gli effetti sulla stabilità socio-politica e sulla sostenibilità della crescita economica”.

Notizie correlate