Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Usa: l’uragano Michael è arrivato in Georgia lasciando in Florida devastazione e morte

Le vittime sarebbero due. Circa 380mila famiglie sono senza corrente. Chiesto dal governatore Scott lo stato di calamità. Trump nel weekend visiterà le zone del disastro
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di red/ped

Due vittime e oltre 388mila famiglie rimaste senza energia elettrica: questo è il bilancio dell’uragano Michael che ha flagellato la Florida in queste ore. Il governatore Rick Scott ha parlato di “un evento mostruoso” e ha avvertito: “La tempesta è arrivata, non è sicuro viaggiare attraverso la Panhandle, se siete in una zona costiera rimanete in casa, il tempo per l’evacuazione è finito”. L’uragano è il più violento registrato negli ultimi 25 anni nella regione e ha lasciato al proprio devastazione e danni per centinaia di milioni di dollari. Migliaia di aziende hanno subito danni o hanno dovuto interrompere le proprie attività. Adesso è arrivato in Georgia dove ha perso la sua intensità ed è infatti stato declassato a tempesta tropicale. Le vittime sarebbero un giovane di 11 anni morto nella sua abitazione e un uomo schiacciato da un albero caduto sulla sua casa nella contea di Gadsden, in Florida.

L’uragano ha toccato terra con venti a quasi 250 chilometri all’ora intorno alle 12 di mercoledì, vicino a Mexico Beach, nella Florida settentrionale, lungo il Panhandle, un striscia di terra con spiagge tra le più spettacolari degli Stati Uniti. Quel che più ha impressionato è stata la rapidità con cui, in appena due giorni, passando sopra le acque calde e relativamente poco profonde del Golfo del Messico, si sia rafforzato da tempesta tropicale a urgano di categoria 4. Michael ha fatto registrare i venti più forti dal 1992 e dall’uragano Andrew. Il governatore Scott ha chiesto al presidente Donald Trump la dichiarazione di grave calamità. Lo stesso Trump ha parlato di una forza “mostruosa” ed ha annunciato che si recherà nelle zone colpite tra domenica e lunedì.

Notizie correlate