Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Cronaca

Roma, Palmieri: aprire stagione sicurezza stradale

Il primo passo è quello di ripristinare i controlli, ora totalmente assenti    
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

L’amministrazione capitolina è consapevole di quello che accade sulle strade? A Roma chiunque può fare qualsiasi cosa, certo dell’impunità. Nella nostra città continuiamo a registrare morti sull’asfalto – anziani, donne e bambini – e incidenti con numeri da brividi. Abbiamo il triste primato europeo dei pedoni stampati a morte sulle strisce. La stragrande maggioranza dei guidatori chatta al volante, per il semplice fatto che nessuno controlla, ergo: nessuno multa. I vigili urbani sono scomparsi dalle strade: il Campidoglio li ha probabilmente trasferiti in blocco ad altre mansioni. A Roma non esistono limiti di velocità, né articoli del Codice. Se le osservi, le norme, vieni considerato un marziano e spernacchiato, sulla falsariga del racconto di Flaiano Ci sono macchine e furgoni sgangherati (che a colpo d’occhio non potrebbero superare la revisione) in doppia e tripla fila che intralciano il traffico tutti i giorni negli stessi punti, peraltro nevralgici. I semafori non danno il tempo ai pedoni di attraversare le strade. La capitale è l’unico posto la mondo dove i cittadini ringraziano gli automobilisti che hanno rallentato mentre sono sulle strisce. E noi non ci rendiamo conto della follia di tutto ciò”. Lo ha dichiarato Antonello Palmieri, presidente dell’associazione ROMANUOVA. “A Roma la situazione è degenerata. A questo punto è essenziale aprire una grande stagione volta alla sicurezza stradale, cominciando dal primo, indispensabile passo: il ripristino dei controlli in città. Ergo, far rispettare il Codice, lì, dove ora c’è il far west”, ha concluso Palmieri.

 

Notizie correlate