Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Calabria

Pesca, Abate (M5S): “Governo istituirà task force sul settore”

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di NeC

“Questa settimana il presidente M5S della commissione Agricoltura alla Camera Filippo Gallinella ha comunicato dell’istituzione di un’apposita task force istituita dal ministro Centinaio che è al lavoro per accelerare i pagamenti delle somme destinate ai pescatori per il fermo biologico del 2016”. Lo comunica, in una nota, la senatrice Rosa Silvana Abate. “L’obiettivo del Mipaaf – aggiunge – è di riuscirci entro la fine di novembre, per poi proseguire con l’adozione di una graduatoria per quelle del 2017”. “Un’ottima notizia per il mondo della pesca – è detto nella nota – soprattutto se collegata al fatto che il ministro chiederà anche garanzie per il budget complessivo previsto nel Fondo europeo per gli affari marittimi e della pesca. Ma le belle notizie non sono finite”. “Nei giorni scorsi – sostiene la senatrice – ho avuto una serie di incontri al ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Turismo. A seguito di uno di essi col sottosegretario Franco Manzato posso comunicate che è in programma l’apertura di un tavolo tecnico sulla pesca. La Commissione permanente ‘Agricoltura e produzione agroalimentare’ è già al lavoro per raccogliere le istanze che saranno oggetto, poi, di discussione”. “L’obiettivo – afferma ancor Abate – è quello di capire per intervenire nel più breve tempo possibile in due dei comparti su cui si basa l’economia italiana”. “Il tavolo tecnico – ha aggiunto ancora – sarà congiunto e riguarderà anche le problematiche dell’agricoltura. Nei prossimi giorni potremo dare ulteriori dettagli e il cronoprogramma delle prime iniziative intraprese e in calendario”. “I pescatori – ha raccontato – lamentano di come negli ultimi dieci anni, nel Mediterraneo, lo stato della pesca sia peggiorato. Cattiva gestione della pesca, inquinamento, pesca illegale e pesca eccessiva, cambiamento climatico, influiscono molto su un settore la cui legislazione non solo non è al passo con i tempi, ma spesso ci sono ritardi nell’applicazione delle norme esistenti e mai recepire. Bisognerà anche instaurare un tavolo con la Comunità Europea. Le riunioni serviranno proprio a recepire i problemi dei pescatori”. “Il Governo – conclude Abate – nonostante i tanti oppositori che riversano sulla stampa e sui social fake news, puntualmente smentite dai fatti, continua la sua opera per dare ai cittadini soluzioni efficaci in tempi rapidi”.