Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Moavero Milanesi: Italia lavora per eliminare ragioni delle sanzioni Ue verso Mosca

Il capo della diplomazia italiana ha incontrato a Mosca l'omologo Sergey Lavrov
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik

Roma sta lavorando per eliminare le ragioni alla base delle sanzioni dell’UE contro Mosca”. Lo ha ribadito il ministro degli Esteri italiano Enzo Moavero Milanesi che oggi è nella capitale russa dove ha incontrato il suo omologo Sergey Lavrov. “Riteniamo sia ovvio che i motivi che hanno determinato la comparsa di misure sanzionatorie possano essere eliminati, stiamo lavorando in questa direzione per ripristinare completamente tutti i meccanismi di interazione tra i nostri paesi”, ha detto Moavero durante la conferenza stampa seguita all’incontro con Lavrov. La Russia e l’Unione europea riescono a trovare una comprensione reciproca in una serie di questioni, tra cui l’energia, la lotta contro il terrorismo e il traffico di droga, nonché argomenti riguardanti la sicurezza comune del continente europeo, ha aggiunto.


Il viaggio di Moavero precede la visita del primo ministro italiano Giuseppe Conte in Russia, in programma per il 24 ottobre. Durante la visita il premier incontrerà il presidente russo Vladimir Putin. Le relazioni tra Mosca e l’Occidente sono peggiorate nel 2014 dopo la riunificazione russa con la Crimea e in seguito alla crisi nell’Ucraina orientale. L’Ue e gli Stati Uniti hanno imposto misure restrittive nei confronti di individui, società e settori economici russi. Mosca ha risposto imponendo restrizioni alle importazioni di cibo dai paesi che hanno sostenuto le sanzioni.

Conte ha detto in giugno che l’Italia promuoverà la revisione delle sanzioni anti-Russia, affermando che Mosca ha avuto un ruolo importante, negli ultimi anni, nella risoluzione delle crisi geopolitiche. Il governo italiano ha dichiarato più volte negli scorsi mesi la necessità di revocare le sanzioni UE imposte alla Russia nel loro accordo di coalizione di governo.


Rome is working to eliminate the reasons behind the EU sanctions against Moscow, Italian Foreign Minister Enzo Moavero Milanesi said on Monday.
Milanesi is paying a visit to Moscow on Monday and has already held talks with Russian Foreign Minister Sergey Lavrov. He is scheduled to hold talks with Russian Trade Minister Denis Manturov.
“We believe it is obvious that the reasons that determined the appearance of sanctions measures can be eliminated. We are working in this direction in order to fully restore all the mechanisms of interaction between our countries,” Milanesi said at a press conference after meeting with Lavrov.
Russia and the European Union manage to find mutual understanding in a number of issues, including energy, fight against terrorism and drug trafficking, as well as topics concerning common security of the European continent, he added.


Milanesi’s trip also precedes the visit of Italian Prime Minister Giuseppe Conte to Russia scheduled for October 24. During the visit, the Italian prime minister is going to meet with Russian President Vladimir Putin.
Relations between Moscow and the West deteriorated in 2014 after Crimea’s reunification with Russia and amid the crisis in eastern Ukraine. The European Union and the United States imposed restrictive measures against Russian individuals, companies and economic sectors. Moscow has responded by imposing restrictions on food imports from the countries that supported the sanctions.


Conte said in June that Italy would promote the revision of anti-Russia sanctions, saying that Moscow had played a major role in resolving geopolitical crises in recent years. The new Italian government, which was formed in late May by a coalition comprising the anti-establishment Five Star Movement and the Euroceptic Lega party, stated the need to lift the EU sanctions imposed on Russia in their government coalition agreement.

Notizie correlate