Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Ghana, la presidente Akufo-Addo rassicura investitori sui crescenti legami con la Cina

Messaggio inviato alla quinta edizione della tre giorni del Financial Times "Africa Summit"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/FAAPA
di AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/FAAPA

Il presidente della Ghana, Nana Addo Addo Dankwa Akufo-Addo, ha accolto favorevolmente gli investimenti stranieri nei settori ritenuti prioritari dal governo del suo Paese, promettendo una politica non discriminatoria agli investitori di tutto il mondo. “Guarderemo ad est, ovest, nord e sud senza pregiudizi, ma non ci dovrebbe sorprendere se siamo più accoglienti verso coloro che sono disposti ad investire nelle nostre aree prioritarie”, ha detto in un messaggio inviato alla quinta edizione dell’Africa Summit”, organizzato a Lndrta dal Financial Times.
Parlando sul tema “Ghana, Africa mean business”, il presidente Akufo-Addo ha minimizzato la crescente preoccupazione per i crescenti legami della Cina con l’Africa, compreso il Ghana, dicendo che i sospetti che il paese asiatico stia colonizzando il Continente sono infondati.
“Siamo tutti molto più saggi su queste cose, e stiamo entrando in queste nuove relazioni con gli occhi spalancati. Nessuno viene, fingendo di portare la Parola di Dio in una mano, e di prendere le nostre terre con l’altra”.


Questa volta, ha assicurato il Presidente, “ci occuperemo dei nostri interessi, così come lo faremo nei confronti di tutte le altre nazioni con cui abbiamo a che fare. Non siamo gli unici ad avere a che fare con la Cina. Tutti hanno a che fare con quel paese e noi lo facciamo con gli occhi spalancati”.
Poiché una delle sfide chiave dell’economia ghanese è il deficit infrastrutturale, il Presidente ha dichiarato che il suo governo sta avviando un aggressivo programma di partenariato pubblico-privato per attrarre investimenti nello sviluppo delle infrastrutture stradali e ferroviarie.
“Siamo fiduciosi che, con una solida partecipazione del settore privato, possiamo sviluppare una moderna rete ferroviaria con forti collegamenti con i centri di produzione e con la possibilità di collegarci con i nostri vicini a nord, cioè il Burkina Faso, a ovest, cioè la Costa d’Avorio, e a est, cioè il Togo”, ha detto.
“Sto lavorando per costruire un Ghana dove il suo popolo ha un lavoro e mezzi di sussistenza dignitosi. Il Ghana è dotato di un grande potenziale, dove la sicurezza e lo Stato di diritto sono rispettati e dove gli investimenti sono sicuri. Vogliamo contribuire al mercato globale al livello più alto della catena del valore dei nostri prodotti.

President Nana Addo Dankwa Akufo-Addo, Monday welcomed foreign investments into government’s priority areas, promising a non-discriminatory policy to investors across the globe.
« We will look east, west, north and south without prejudice, but there should be no surprise if we are more welcoming to those who are prepared to invest in our priority areas, » he said in an address at the three-day 5th edition of the Financial Times Africa Summit being held in London, United Kingdom.
Speaking on the theme « Ghana, Africa mean business, » President Akufo-Addo downplayed the increasing anxiety over China’s growing ties with Africa, including Ghana, saying suspicions that China was colonizing the Continent was unfounded.
« We are all much wiser about these things, and we are going into these new relationships with our eyes wide open. Nobody is coming, pretending to be bringing God’s Word in one hand, and taking our lands with the other. »
This time round, the President assured, « we will look after our interests, in much the same way as we know all other nations that we deal with, look after their own interests. We are not the only ones dealing with China. Everyone is dealing with China, and we are doing so with our eyes wide open. »
With a key challenge of the Ghanaian economy being its infrastructural deficit, the President indicated that, his government was embarking on an aggressive public private partnership programme to attract investment in the development of both road and railway infrastructure.
« We are hopeful that, with solid private sector participation, we can develop a modern railway network with strong production centre linkages and with the potential to connect us to our neighbours to the north, i.e. Burkina Faso, to the west, i.e. Cote d’Ivoire, and to the east, i.e. Togo, » he said.
President Akufo-Addo told the gathering that Ghana welcomed appropriate foreign technology, expertise and investment in its railway sector.


He said his government was committed to creating the conducive climate for the private sector to grow the jobs that Ghanaian youth need, and to position Ghana to take full advantage of the immense opportunities of the projected African Continental Free Trade Area.
« I am working towards building a Ghana where her people have jobs and decent livelihoods. Ghana is endowed with great potential, where security and the rule of law are upheld, and where investments are secure. We want to contribute to the global market place at the higher level of the value chain for Ghanaian products.
« We want to bring greater dignity to the lives of millions of people in Ghana. We want to build a Ghana Beyond Aid, which has discarded a mindset of dependence, aid, charity and handouts, and we mean business, » he added.

Notizie correlate