Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Donbass: osservatori internazionali vigileranno sulle elezioni

Il prossimo 11 novembre si apriranno le urne per le elezioni presidenziali e per eleggere i membri del parlamento
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik

Rappresentanti di Unione europea, Russia, Abkhazia e Ossezia del Sud, hanno espresso la loro intenzione di partecipare come osservatori alle elezioni presidenziali della Repubblica popolare di Donetsk (Dpr) e dei membri del Parlamento. Lo ha reso noto Natalia Nikonorova, ministro degli Esteri in carica del Dpr, durante un colloquio con l’agenzia Sputnik. L’elezione è prevista per l’11 novembre. Le autorità ucraine hanno già annunciato il loro mancato riconoscimento del risultato elettorale.

“I rappresentanti tedeschi esprimono attivamente il loro interesse (partecipando alle elezioni in qualità di osservatori, ndr.), anche la Francia ha suggerito la sua partecipazione, come i rappresentanti italiani vogliono partecipare alla tornata elettorale. In realtà, i leader della comunità, scienziati e politici degli stati in cui operano i centri di rappresentanza [del Dpr] stanno dimostrando molto attivamente il loro interesse per il processo elettorale “, ha detto Nikonorova. Richieste sono giunte anche da Abkhazia, Ossezia del Sud oltre a diverse regioni russe.


Nel 2014, il DPR e il LPR, entrambi situati nella regione orientale ucraina di Donbas, hanno proclamato la loro indipendenza dall’Ucraina, rifiutandosi di riconoscere il nuovo governo centrale, che affermavano essere salito al potere a seguito di un colpo di stato. Ciò ha spinto Kiev a lanciare un’operazione militare nella zona, e il conflitto armato è in corso da allora, nonostante i numerosi tentativi di risolvere la questione, compresi gli accordi di pace di Minsk del 2015. Le parti in conflitto continuano ad accusarsi reciprocamente di violazioni del cessate il fuoco.

Representatives of a number of states, including EU countries, Russia, Abkhazia and South Ossetia, have voiced their intention to participate in the elections of the Donetsk People’s Republic (DPR) head and members of the parliament as foreign observers, Natalia Nikonorova, DPR’s acting foreign minister, told Sputnik on Monday. The election of the DPR and the Luhansk People’s Republic (LPR) heads and members of parliament are scheduled for November 11. The Ukrainian authorities have already announced their non-recognition of the elections. “German representatives are actively voicing their interest [in participating in the elections as observers], France has suggested its participation, Italian representatives also want to request participation. Actually, community leaders, scientists and politicians from the states where [DPR] representative centers operate are very actively showing their interest in the election process,” Nikonorova said. She added that representatives of Abkhazia, South Ossetia and several Russian regions had also suggested to participate in the elections as foreign observers.
According to Nikonorova, the DPR Central Election Commission will be in charge of inviting the observers.

In 2014, the DPR and the LPR, both located in the eastern Ukrainian region of Donbas, proclaimed their independence from Ukraine, refusing to recognize the new central government, which they claimed had come to power in a coup. This prompted Kiev to launch a military operation in the area, and the armed conflict is ongoing since then even in spite of numerous attempts to settle the issue, including the 2015 Minsk peace agreements. The warring parties continue accusing each other of ceasefire violations.

Notizie correlate