Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Calabria

Calabria, maltempo; Statti (Confagricoltura): “Danni conferma fragilità del territorio”

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di NeC

“Decine di imprese agricole sono devastate dalle acque e devono fare i conti con strutture travolte e colture irrimediabilmente compromesse; nonostante ciò molti agricoltori hanno messo a disposizione delle comunità e delle persone in difficoltà i propri mezzi impegnandosi in azioni di soccorso”. Lo afferma, in una nota, il presidente di Confagricoltura-Calabria Alberto Statti. “A loro va il nostro ringraziamento – prosegue – così come siamo grati e riconoscenti ai Vigili del Fuoco ed alla Protezione Civile che lavorano ininterrottamente da molte ore. L’ondata di maltempo che ha colpito e sta colpendo la Calabria è purtroppo l’ennesima conferma di quanto fragilissimo sia il nostro territorio e sebbene in presenza di condizioni climatiche eccezionali è comunque visibile una non efficace e complessiva regimentazione e manutenzione dei corsi d’acqua”.

“In molte zone della regione la situazione appare identica – prosegue Statti – fiumi e torrenti che si ingrossano e tracimano, canali di scolo che non reggono la piena, viabilità interpoderale che cede isolando le realtà produttive. La situazione è drammatica, ad esempio, nella Piana di Lamezia Terme e nelle zone collinari, i danni riguardano gli uliveti, già provati da una stagione produttiva difficile, gli agrumeti, le serre, le colture in pieno campo; la conta dei danni sarà questa volta incredibilmente alta soprattutto se si considera che in molte zone ad essere danneggiata è la viabilità complessiva”.

“Confagricoltura Calabria – è detto ancora nella nota – che ha attivato da stamane tutte le proprie strutture territoriali per dare sostegno ed assistenza alle aziende agricole, esprime la propria convinta condivisione ed il proprio sostegno alla richiesta, già annunciata dal presidente della giunta regionale, Mario Oliverio, di dichiarazione dello stato di emergenza”. “Ci attendiamo una approfondita analisi della situazione – conclude Statti – una veloce conta dei danni e tempi celeri per il ripristino di quella viabilità secondaria che è essenziale alle produzioni agricole”.