Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Calderoli (Lega): Moscovici dimostra che tecnocrati come lui non rispettano voto cittadini

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di com/cos

“Ma come si permette il commissario europeo agli Affari Economici, Pierre Moscovici, di definire il Governo italiano ‘un Governo xenofobo che sulle questioni migratorie e di bilancio sta cercando di sbarazzarsi degli obblighi europei’. A parte il fatto che è l’Europa finora ad aver disatteso tutti gli obblighi sulle politiche migratorie nel confronti dell’Italia, abbandonata da tutti e lasciata sola a gestire una vera e propria invasione.
Ma detto questo chi è Moscovici per continuare a criticare l’Italia e ad offendere il suo Governo? Un Governo scelto dai cittadini, anche se comprendo che a Bruxelles preferissero un Governo dei Cottarelli”. Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, vice presidente del Senato



”Questo signore nelle ultime tre settimane prima si è permesso di definire l’Italia un problema per la UE, poi ha attaccato con la manfrina per cui l’Italia deve stare sotto il 2% nel deficit giustificando però la sua Francia che arriverà al 2,8%, adesso definisce xenofobo il nostro Governo e torna a profetizzare sciagure finanziarie se il nostro deficit salisse al 2,4%”.



”Gli attacchi di Moscovici confermano che l’Europa di Bruxelles, e di Berlino, l’Europa dei burocrati che non devono rispondere ai cittadini ma ai poteri forti, nutre una preoccupante irritazione verso la democrazia che sceglie Governi non allineati ai loro diktat. Del resto sono gli stessi signori che vorrebbero Erdogan e il suo sultanato turco nella loro Europa”.



”Ma non possiamo accettare offese o prediche da questo tizio, Moscovici, che pretende di predicare bene dopo aver razzolato male, visto che il Governo francese di cui era ministro sforo’ il 3% del deficit”.

 

Notizie correlate