Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Russia-Ucraina

Russia-Ucraina, tensioni per il nuovo status del Mare di Azov deciso da Kiev

La scorsa settimana,il ministro degli Esteri ucraino Pavlo Klimkin ha detto che Kiev stava pensando di porre fine al trattato bilaterale senza fornire un calendario specifico
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik

La revisione del trattato sullo status del Mare di Azov da parte di Kiev avrà alcune conseguenze per l’Ucraina. Lo ha detto Andrey Rudenko, secondo direttore del Dipartimento CSI del Ministero degli Esteri russo. La scorsa settimana, il ministro degli Esteri ucraino Pavlo Klimkin ha detto che Kiev stava pensando di porre fine al trattato bilaterale sullo stato del Mare di Azov, ma non ha fornito un calendario specifico.”Ogni trattato contiene clausole che permettono a una delle parti contraenti di ritirarsi dal trattato stesso, quindi, se prendono una tale decisione, sono affari loro. Ma questo, naturalmente, comporterà alcune conseguenze per l’Ucraina e la Russia”, ha detto Rudenko ai giornalisti.

Revision of the treaty on the status of the Sea of Azov by Kiev will have certain consequences for Ukraine, the Russian Foreign Ministry’s Second CIS Department Director Andrey Rudenko said on Tuesday. Last week, Ukrainian Foreign Minister Pavlo Klimkin said that Kiev was planning to terminate the bilateral treaty on the status of the Sea of Azov, but provided no specific timeline. “Any treaty contains clauses that allow one of the contracting parties to withdraw from this treaty, so if they make such a decision, it is their business. But this, naturally, will entail certain consequences for Ukraine and Russia,” Rudenko told reporters.

Notizie correlate