Accedi

Esteri, Moldavia

Presidente Dodon si rifiuta di nominare i ministri scelti dal governo

Il presidente in precedenza aveva criticato la scelta del primo ministro Pavel Filip di Silvia Radu per la mancanza delle competenze necessarie e bocciato la nomina a capo del ministero dell'agricoltura, di Nicolae Ciubuc perché corrotto.
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik

Il presidente moldavo Igor Dodon ha rifiutato ancora una volta di appoggiare le scelte del presidente del Consiglio per i ministri della Salute e dell’Agricoltura dopo che la corte superiore ha sospeso i suoi poteri. Questa è la quarta volta che la Corte Costituzionale lo sospende dall’incarico per aver rifiutato le nomine di gabinetto. “Lo stallo continua perché non mi arrenderò al governo. Ora vogliono nominare i ministri….. che siano assolutamente privi di sospetti”, ha detto Dodon al canale televisivo Rossiya 24. Il presidente in precedenza aveva criticato la scelta del primo ministro Pavel Filip di Silvia Radu per la mancanza delle competenze necessarie e bocciato la nomina a capo del ministero dell’agricoltura, di Nicolae Ciubuc perché corrotto.

Moldovan President Igor Dodon on Monday again refused to endorse cabinet picks for ministers of health and agriculture after the top court suspended his powers.

This is the fourth time the Constitutional Court suspends him from office for rejecting cabinet nominations, in the standoff with his pro-western cabinet.

“The standoff continues because I won’t give in to the government. Now they want to appoint the ministers … who are absolutely clueless,” Dodon told Rossiya 24 television channel.The president earlier criticized Prime Minister Pavel Filip’s choice of Silvia Radu for lacking necessary skills and suggested that the nominee to head the agriculture ministry, Nicolae Ciubuc, was corrupt.

Notizie correlate