Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, Camorra

Racket, estorsione a imprenditore edile: preso dai carabinieri un quarto elemento del clan
 nel napoletano

I malviventi appartenevano al clan 'De Rosa'
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

I carabinieri della stazione di Qualiano, nel napoletano, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. partenopeo nei confronti di un 32enne del posto ritenuto affiliato al clan camorristico dei “De Rosa”. L’uomo è ritenuto responsabile di estorsione aggravata  dal metodo mafioso in concorso con Agostino Ciccarelli detto “bombolone”, Salvatore Sigillo detto “totore dei telefonini” e Antonio Bevilacqua, tutti ritenuti affiliati allo stesso clan e già raggiunti, a maggio, da un decreto di fermo emesso dalla D.D.A. ed eseguito dai carabinieri. Proprio a maggio, il gruppo di estorsori minacciarono più volte un imprenditore edile locale per ottenere denaro: gli estorsero 500 euro come anticipo di una richiesta estorsiva di 10mila euro così da poter di completare i lavori di ristrutturazione in un immobile di sua proprietà senza problemi. Tutti e 4 sono nel centro penitenziario di Secondigliano.