Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Siria

Registrate 13 violazioni della tregua nelle ultime 24 ore

La parte turca ha registrato tre casi di violazione del cessate il fuoco nella provincia di Idlib
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik

La componente russa della commissione russo-turca che controlla l’attuazione del cessate il fuoco siriano ha registrato 13 violazioni della tregua nelle ultime 24 ore. Lo ha detto martedì il Ministero della Difesa russo. “Il numero di violazioni del cessate il fuoco rimane alto nella zona di Idlib. Nelle ultime 24 ore, la parte russa della Commissione Russia-Turchia sulle violazioni dell’accordo congiunto ha registrato 13 casi di violazione nelle province di Aleppo (9), Hama (1) e Latakia (3). La parte turca ha registrato tre casi di violazione del cessate il fuoco nella provincia di Idlib”, ha detto il Centro di riconciliazione siriana del ministero nel suo bollettino quotidiano. Il centro ha realizzato anche un’operazione umanitaria nelle ultime 24 ore, consegnando 1,9 tonnellate di cibo ad un insediamento nella provincia di Deir ez-Zor, ha aggiunto il ministero. Il numero di aree che hanno firmato accordi di riconciliazione rimane fermo a 2.518, secondo il bollettino. Anche il numero di formazioni armate che sostengono di osservare il regime di cessate il fuoco non è cambiato, attestandosi a 234.



The Russian side of the Russian-Turkish commission monitoring the implementation of the Syrian ceasefire registered 13 truce breaches over the past 24 hours, the Russian Defense Ministry said on Tuesday.

“The number of ceasefire breaches remains high in the Idlib de-escalation zone. Over the last 24 hours, the Russian party of the Russia-Turkey Commission on violations of the Joint Agreement has registered 13 cases of firing in the provinces of Aleppo (9), Hama (1) and Latakia (3) The Turkish side has registered three cases of ceasefire violation in Idlib province,” the ministry’s Center for Syrian Reconciliation said in its daily bulletin.

The center held one humanitarian operation over the last 24 hours, delivering 1.9 tonnes of food to a settlement in the Deir ez-Zor province, the ministry added.

The number of areas, which signed reconciliation agreements, has remained the same and amounts to 2,518, according to the bulletin. The number of armed formations claiming that they observe the ceasefire regime has not changed either, standing at 234.

Russia, Turkey and Iran are the guarantors of the ceasefire regime in Syria, while Moscow has also been assisting Damascus through supporting the struggle against the terrorist groups, posing threat to the country’s security, and providing humanitarian aid to civilians.

Notizie correlate