Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Cdm approva ‘salvo intese’ il decreto urgenze: Genova, terremotati ed edilizia scolastica

La formula utilizzata rende modificabile nei prossimi giorni il decreto prima di sottoporlo al Parlamento.
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di esp

Il Consiglio dei ministri da l’ok al decreto urgenze. Via libera, “salvo intese”per il Decreto deputato a rsolvere il lodo del crollo del ponte Morandi a Genova. Salvo intese perché la formula utilizzata rende modificabile nei prossimi giorni il decreto prima di sottoporlo al Parlamento.

Tra le misure previste in arrivo un’agenzia per le Infrastrutture presso il Mit: un’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali che impiegherà 250 ingegneri e altrettanti esperti che si occuperà anche di monitoraggio costante delle infrastrutture perché si passa “dalla logica dell’emergenza con le lacrime agli occhi alla logica della prevenzione”, ha detto il ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli.

Approvato in Cdm anche il Ddl “Concretezza” che contiene alcune norme anti assenteismo. Un ddl, spiega il ministro della Pa Giulia Bongiorno, che nasce “dall’esigenza di un’effettiva semplificazione della Pa. Per fare da tutor alle amministrazioni si crea un nucleo concretezza che ha la caratteristica di andare presso le pubbliche amministrazioni per aiutarle, dando vari suggerimenti”.

Nel provvedimento, oltre al capitolo Genova, ci sono anche alcune risposte ai terremotati di Ischia. Si tratta di “norme per far ricostruire a Genova il ponte ad un’azienda di Statoci sarò la Cig per cessazione che si chiamerà norma Bekaert”, spiega invece Di Maio. “Servirà ad aiutare gli operai di quella fabbrica toscana che ha delocalizzato tutto in Romania e ha lasciato decine di famiglie in mezzo alla strada”. E ha annunciato il premier Conte “ci saranno anche «misure per l’edilizia scolastica”.

Notizie correlate