Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Procura di Londra accusa Mosca: due agenti russi del Gru hanno avvelenato Skripal

Pur non potendo chiederne l'estradizione, le autorità britanniche fanno sapere che Petrob e Boshirov sono ora ricercati per tentato omicidio
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di esp

Scotland Yard non ha dubbi:  gli autori dell’attacco con il gas nervino Noviciok contro l’ex-spia russa Sergej Skripal sono le spie russe Aleksandr Petrov e Ruslan Boshirov, arrivati a Londra direttamente da Mosca lo scorso 2 marzo. Ci sono voluti sei mesi di indagine per l’intelligence britannica per individuare i responsabili dell’attacco. E ora, con un comunicato ufficiale, la polizia e la procura di Londra affermano di avere “prove sufficienti” e ne chiedono l’incriminazione precisando che i due sospetti hanno dormito una notte al City Stay Hotel di Bow road, nell’est di Londra, fuori dal centro della capitale, per poi trasferirsi il 4 marzo a Salisbury, la cittadina nel sud dell’Inghilterra dove l’ex-agente segreto Skripal e la figlia Julia sono rimasti contaminati dal gas ma entrambi sopravvissuti dopo un lungo ricovero in ospedale.

A metterci la faccia è direttamente Theresa May che intervenuta alla Camera dei Comuni ha precisato che si tratta di “due agenti dei servizi militari russi del Gru,  un’organizzazione estremamente disciplinata, con una catena di comando ben definita. L’operazione quasi certamente è stata autorizzata anche all’esterno del Gru, ad un alto livello dello stato russo”.

Pur non potendo chiederne l’estradizione, la procura di Londra fa sapere che Petrob e Boshirov sono ora ricercati per tentato omicidio nei confronti di Skripal e della figlia, di un poliziotto e per l’uso di un’arma di distruzione di massa come il gas nervino.

Notizie correlate