Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Le ‘strane’ telefonate diplomatiche di Trump

Un ex funzionario della Casa Bianca rivela a 'Politico' le abitudini del presidente nei rapporti con i leader mondiali
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di ppl

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha un “bizzarro” desiderio di tenere spesso conversazioni telefoniche con il suo omologo francese Emmanuel Macron, lasciando spesso confuso quest’ultimo sull’agenda concreta dei colloqui, secondo i media, che citano un membro dello staff della Casa Bianca.
Venerdì, Trump ha scritto su Twitter che “ha avuto un’ottima telefonata” con il presidente francese Emmanuel Macron e ha discusso di varie questioni, tra cui la sicurezza e il commercio.
“Voleva parlargli costantemente… Macron avrebbe detto: ‘Ehi, di cosa stiamo parlando?’ I leader sono persone molto impegnate, non si chiama solo per parlare del più e del meno”, ha detto il funzionario, come riportato da Politico lunedì.
Secondo il funzionario, l’amore di Trump nel parlare con Macron al telefono sembra una fascinazione “bizzarra”. Il funzionario, tuttavia, ha aggiunto che la maggior parte delle chiamate sono state richieste da Macron.


Un ex funzionario della Casa Bianca ha affermato che, all’inizio del suo mandato presidenziale, Trump tendeva a chiamare spesso leader stranieri con poca preparazione.
“Lo standard è che non fai la tua chiamata principale a meno che tu non stia chiedendo qualcosa o stia cercando di replicare a un comportamento, sul modello del bastone e della carota. Non chiami a caso”, ha detto l’ex funzionario citato dei media.
Politico ha anche riferito che gli assistenti del presidente degli Stati Uniti hanno dovuto ricordargli “costantemente” le differenze di fuso orario a causa della sua abitudine di chiamare le controparti in orari imbarazzanti.
La portavoce della Casa Bianca Sarah Huckabee Sanders in un commento a Politico ha difeso il presidente, dicendo che “i leader stranieri apprezzano che il presidente sia disposto a rispondere alle chiamate giorno e notte” e Trump stesso “non vuole mai che un altro leader attenda prima che di ottenere una risposta alla chiamata”.


US President Donald Trump has a “bizarre” desire to frequently hold phone conversations with his French counterpart Emmanuel Macron, often leaving the latter confused about the concrete agenda of the talks, media reported, citing a White House official.
On Friday, Trump tweeted that he “had a very good phone call” with French President Emmanuel Macron and discussed various subjects including security and trade.
“He wanted to talk to him constantly … Macron would be like: ‘Hey, what are we talking about?’ These are very busy people. You don’t just call to check in,” the official said, as quoted by the Politico media outlet on Monday.
According to the official, Trump’s love of talking with Macron on the phone looks like a “bizarre” fascination. The official, however, added that the majority of calls were yet requested by Macron.


A former White House official said that, at the beginning of his presidential term, Trump tended to frequently call foreign leaders with little preparation.
“The standard is you don’t have your principal call unless you’re asking for something or trying to reward a behavior, either a carrot or a stick. You don’t just randomly call,” the former official said, as quoted by the media outlet.
The media outlet also reported that the US president’s aides had to remind him on a “constant basis” about time zones due to his habit of calling his counterparts at awkward hours.
White House spokesperson Sarah Huckabee Sanders in a comment to Politico defended the president, saying that “foreign leaders appreciate that the President is willing to take their calls day and night” and Trump himself “never wants another leader to wait before their call is returned.”

Notizie correlate