Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Gaza, scatta la rappresaglia di Israele

Colpiti 140 siti in mano ad Hamas da jet israeliani. È la risposta al lancio di 150 razzi sparati dai miliziani palestinesi
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di ppl

Jet israeliani hanno attaccato più di un centinaio di obiettivi considerati strategici appartenenti a militanti di Hamas nell’enclave palestinese di Gaza, lo riferisce giovedì una fonte delle Forze di difesa israeliane (IDF). Gli attacchi aerei sono avvenuti come rappresaglia della raffica di 150 razzi sparati verso Israele mercoledì sera, 25 dei quali sono stati abbattuti dal sistema di difesa Iron Dome. “Finora – ha twittato l’IDF – oltre 140 dei siti militari strategici di Hamas’ sono stati presi di mira”.

Gli obiettivi colpiti un’armeria e una struttura di stoccaggio, il complesso utilizzato dalla forza navale di Hamas, una base di lancio dei razzi, cinque campi di addestramento, un importante magazzino e un punto di incontro utilizzato dai comandanti di Gaza del sud. L’IDF ha comunicato che in precedenza aveva anche attaccato una fabbrica di cemento utilizzato da Hamas per costruire gallerie terroristiche, e una serie di tunnel per attacchi marittimi, così come “diversi siti di attacco sui basi militari”.

Israeli jets attacked over a hundred strategic targets overnight belonging to Hamas militants in the Palestinian enclave of Gaza under their control, the Israel Defense Forces said Thursday. The airstrikes allegedly came in retaliation for a barrage of 150 rockets fired into Israel on Wednesday evening, of which 25 were shot down by the Iron Dome defense system. “Thus far, over 140 of Hamas’ strategic military sites have been targeted,” the IDF tweeted.

The targets included a weapon-making and storage facility, a complex used by the Hamas naval force, a rocket firing range, five training camps, a major warehouse and a meeting point used by southern Gaza commanders. The IDF said earlier it had also attacked a cement factory used by Hamas to build terror tunnels, and a maritime terror tunnel shaft, as well as “several terror sites in military compounds.”

Notizie correlate