Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Iran, Trump: «Chi fa affari con Teheran ha chiuso con noi»

Nuovo attacco del presidente degli Stati Uniti contro la politica nucleare iraniana. E annuncia: «A novembre ulteriori sanzioni»
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di ppl

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto oggi che tutte le aziende che opereranno in Iran non “faranno affari” con gli Stati Uniti, osservando che le sanzioni nuovamente adottate di recente contro l’Iran sono state “le più forti”. Lunedì sera sono entrati in vigore la prima serie di sanzioni statunitensi contro gli scambi commerciali effettuati in dollari con l’Iran sul commercio di oro e altri metalli preziosi, le transazioni effettuate con il rial iraniano e gli acquisti di biglietti aerei per passeggeri e per merci.

”Le sanzioni contro l’Iran sono ufficialmente partite, sono le sanzioni più forti che siano mai state adottate, e a novembre raggiungeranno un altro livello: chiunque faccia affari con l’Iran non farà affari con gli Stati Uniti. Chiedo la pace nel mondo, niente di meno !”, ha scritto Trump su Twitter. A maggio Trump ha annunciato che gli Stati Uniti si sarebbero ritiranti dal Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA), noto anche come Accordo sul nucleare iraniano, firmato nel 2015 a Vienna da Iran, Unione Europea, Cina, Francia, Russia, il Regno Unito, gli Stati Uniti e la Germania.

Inoltre, il presidente degli Stati Uniti ha annunciato la reintroduzione di sanzioni ad ampio raggio contro l’Iran, precedentemente revocate in base all’accordo con Teheran in cambio che mantenga la natura pacifica del suo programma nucleare. La mossa unilaterale di Washington è stata contrastata da altre parti dell’Accordo sul nucleare.

US President Donald Trump said on Tuesday that any companies operating in Iran would not “be doing business” with the United States, noting that the recently reimposed sanctions on Iran were “the most biting” ones. On Monday night, the first wave of US sanctions targeting Iran’s acquisition of dollar bank notes, trade in gold and other metals, transactions related to the Iranian rial, and purchases of commercial passenger aircraft entered into force.

”The Iran sanctions have officially been cast. These are the most biting sanctions ever imposed, and in November they ratchet up to yet another level. Anyone doing business with Iran will NOT be doing business with the United States. I am asking for WORLD PEACE, nothing less!” Trump wrote on Twitter. In May, Trump announced that the United States would be pulling out of the Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA), also known as the Iran nuclear deal, signed in 2015 in Vienna by Iran, the European Union, China, France, Russia, the United Kingdom, the United States, and Germany.

In addition, the US president announced the reinstatement of wide-ranging sanctions on Iran, previously lifted under the agreement in exchange for Tehran maintaining the peaceful nature of its nuclear program. Washington’s unilateral move has been opposed by other parties to the nuclear deal.

Notizie correlate