Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Rifiuti, Ama: sottoscritti accordi ponte per trattamento e smaltimento “Fos” e “Scarti”

Anche oggi prosegue l’attività di squadre e mezzi ad hoc per garantire servizi mirati, aggiuntivi sulle residue postazioni di conferimento “sovraccariche” a macchia di leopardo sul territorio capitolino
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Ama ha sottoscritto accordi “ponte” con impianti terzi per il trattamento e lo smaltimento della “FOS” (Frazione Organica Stabilizzata) e degli “scarti” derivanti dalla lavorazione negli impianti di TMB (Trattamento Meccanico Biologico), nonché degli scarti prodotti dai propri impianti di valorizzazione della raccolta differenziata (compostaggio e selezione del multi-materiale). Per la “FOS”, gli accordi garantiscono la continuità dei servizi fino alla fine del 2018; per gli scarti la copertura è già assicurata per tutta l’estate e gli uffici tecnici di Ama stanno già alacremente lavorando per individuare ulteriori disponibilità che garantiranno la continuità del servizio anche nei mesi successivi. Lo comunica Ama in una nota.

L’azienda ha infatti espletato una manifestazione d’interesse, perlustrando il mercato ad ampio raggio con fornitori sia nuovi sia vecchi, procedura legittima nelle more della pubblicazione del bando di una nuova gara, dopo che la gara precedentemente bandita, per scarti e “FOS”, era andata deserta.

Lo stock dei materiali attualmente in lavorazione negli impianti di trattamento meccanico biologico aziendali sta progressivamente e sensibilmente diminuendo. Dunque, contrariamente a quanto affermato in maniera allarmistica da taluni, non vi sono criticità sistemiche e non si prefigurano situazioni emergenziali nella città di Roma.

In alcune aree della città, tra cui Laurentino 38, Ama ha intensificato i giri di raccolta e le attività di pulizia intorno alle postazioni dei cassonetti. In taluni casi, purtroppo, il fenomeno dell’abbandono illecito di rifiuti intorno alle batterie dei cassonetti – evidenziato anche da foto apparse sui media – rende difficoltose le operazioni stesse di svuotamento. Ispettori Ama sono impegnati nell’opera di monitoraggio in questa ed in altre aree anche per evitare il verificarsi di condotte che deturpano il decoro e ostacolano il lavoro aziendale. Squadre di agenti accertatori hanno ulteriormente intensificato i controlli nelle cosiddette “terre di confine” e continuano a monitorare, in particolare, le postazioni di cassonetti stradali nell’area di Acilia, sanzionando chi abbandona illecitamente rifiuti (sacchetti di indifferenziato, cartoni, materiali ingombranti, ecc.) su suolo pubblico.

Anche oggi prosegue l’attività di squadre e mezzi ad hoc per garantire servizi mirati, aggiuntivi sulle residue postazioni di conferimento “sovraccariche” a macchia di leopardo sul territorio capitolino. In particolare, nelle ultime 24 ore, le operazioni hanno riguardato aree come Madonnetta, Terrazze del Presidente, Casal Bernocchi, Balduina, Marconi, Portuense, Magliana, Monteverde.

Notizie correlate