Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Fiumicino: attività di controllo della Polizia nei confronti di soggetti sottoposti alle Misure di Prevenzione

70enne condannato più volte per truffa torna in carcere. Notificato l’Avviso Orale ad un 40enne per atti persecutori e lesioni. Divieto di avvicinamento alla casa familiare invece nei confronti di un 36enne
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Nell’ambito delle attività del commissariato, gli agenti della Polizia di Stato si sono dedicati, tra l’altro, ad esaminare la condotta di alcune persone sottoposte a Misure di Prevenzione. Nei confronti di P.L. un 70enne italiano, che si dedicava alla commissione di truffe in danno di istituti di credito, condannato in varie occasioni dall’autorità giudiziaria, i poliziotti hanno ottenuto da parte dell’Autorità Giudiziaria, la revoca di decreto di sospensione dell’ordine di esecuzione con ripristino dell’ordine medesimo accompagnandolo così in carcere. Nei confronti di G.M., 40 anni italiano, indagato negli ultimi due anni per il reato di lesioni personali e atti persecutori è stato invece notificato il provvedimento dell’Avviso Orale del Questore.

Infine, il 14 giugno scorso, i poliziotti, intervenuti in via dei Dioscuri per una lite violenta, hanno accertato che D.C.G., 36enne italiano, per motivi di gelosia, aveva malmenato con un bastone la moglie procurandole la frattura del setto nasale e numerose ferite sul corpo anche in presenza dei figli minori. Il Giudice per le Indagini Preliminari di Civitavecchia ricevuta la denuncia per lesioni aggravate da parte del commissariato, ha disposto per lui l’allontanamento immediato dalla casa familiare. Inoltre, in considerazione della condotta violenta dello stesso, gli agenti gli hanno sequestrato alcune armi regolarmente detenute comprese le licenze in suo possesso.

Notizie correlate