Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Dl dignità

Dl dignità, via libera del Cdm: stop a pubblicità per i giochi

Di Maio: A chi ha contratti in essere abbiamo dato un po' di tempo per risolverli
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Divieto per “qualsiasi forma di pubblicità, anche indiretta, relativa a giochi o scommesse con vincite di denaro, comunque effettuata e su qualunque mezzo, incluse le manifestazioni sportive, culturali o artistiche, le trasmissioni televisive o radiofoniche, la stampa quotidiana e periodica, le pubblicazioni in genere, le affissioni ed internet”. E’ quanto contenuto nel decreto Dignità approvato ieri sera dal Consiglio dei ministri. Sono esclude dal divieto le  lotterie ad estrazione differita come la Lotteria Italia. Sono fatti salvi i contratti pubblicitari attualmente in vigore. “Dal giorno in cui entra in vigore il decreto la pubblicità sul gioco di azzardo è vietata. Credo che siamo il primo paese in Europa”, ha detto il ministro per lo Sviluppo economico Luigi Di Maio che ha aggiunto: “C’è chi è preoccupato per i contratti in essere: gli abbiamo dato un po’ di tempo per risolverli ma, dal giorno in cui entrerà in vigore il decreto la pubblicità del gioco d’azzardo in Italia sarà vietata”. Dal 1 gennaio 2019 saranno vietate anche le sponsorizzazioni. Chi non rispettèrà il divieto riceverà una multa pari al 5% del valore della pubblicità e comunque mai inferiore a 50mila euro.

Notizie correlate