Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica, Politica

Migranti, Salvini: ong vedranno l’Italia solo in cartolina

“Macron prima di darci lezioni dovrebbe accogliere altre 9 mila persone”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Le navi delle ong troveranno i “porti chiusi” in Italia. “Vedranno l’Italia solo in cartolina”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Meno gente parte, meno gente muore – ha sottolineato Salvini -. Era doveroso bloccare, almeno ridurre le partenze, dare un segnale forte agli scafisti”. Quanto alle critiche del presidente francese, il titolare del Viminale ha spiegato: “lezioni da un signor Macron che a Ventimiglia respinge decine di donne, bambini e invalidi io non ne prendo. Non può dire che Salvini e gli italiani sono brutti e cattivi. Prima di darci lezioni dovrebbe accogliere altri novemila migranti. Fino a quel momento non può aprire bocca”. Sulla posizione dell’Italia all’interno dell’Unione europea, invece, Salvini ha precisato: “mi sembra che si sia portato a casa il 70 per cento di quello richiesto. Chiederemo un commissario economico anche perché oggi abbiamo il ministro degli Esteri, ma con tutto il rispetto…. L’Italia è un contribuente netto dell’Ue, e fino ad oggi non abbiamo avuto grandi vantaggi”. Infine, sugli arrivi dalla Tunisia ha concluso: “se ci sono migliaia di tunisini ospiti delle carceri italiane evidentemente c’e’ qualche problema. Se l’anno scorso con indulti e svuota carceri sono usciti dalle carceri tunisine 6 mila persone non vorrei che questi girassero per Milano, per Roma, per Bologna o per Torino, perche’ la cosa mi urterebbe. Quindi andro’ in Tunisia. Noi abbiamo aperto al mercato italiano ed europeo l’arrivo di migliaia di tonnellate di olio tunisino che spesso e volentieri si mette in competizione con i nostri produttori di olio, pero’ amico mio non ti posso prendere sia l’olio che il delinquente: o l’olio o il delinquente, non e’ che puoi fare tutto quello che vuoi perche’ in Italia siamo buoni”.

Notizie correlate