Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Giochi, Bernardi (Sapar): Emilia Romagna fa chiudere sale esistenti

Così si induce la disoccupazione per migliaia di dipendenti e innesca contenzioso milionario
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Dai dati forniti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ad una richiesta di accesso agli atti dello scorso settembre 2017 in Emilia Romagna, erano censiti circa 650 sale così suddivise: 220 sale VLT e New slot o AWP, 18 sale Bingo, 125 sale scommesse, 87 negozi gioco, 197 sale giochi (tradizionali con apparecchi comma 7 ovvero: videogiochi, flipper, redemption e dondolanti) e una parte di queste con sala interna dedicata ad ospitare anche AWP e VLT.

Tali numeri sono stati forniti con il metodo dei Monopoli di Stato (ora ADM), ovvero secondo iscrizione RIES (elenco dei terzi incaricati della raccolta), la Regione Emila Romagna parlava di 431 sale nel giugno del 2016.

Le tipologie di locali che vanno a impattare con la Legge Regionale n.5/2013 e con la successiva Delibera della giunta regionale ( n. 831 del 12 giugno 2017) sono oltre il 90% di quelle elencate e censite”. Così il vicepresidente dell’Associazione Nazionale Sapar, Eugenio Bernardi, facendo il punto sulle conseguenze determinate dalla Legge Regionale in Emilia Romagna in materia di gioco.

Notizie correlate