Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Azzardo, Silvestri (M5s): bene regolamento ‘no-slot’ a Roma

“Ora si prosegua con divieto di pubblicità”. Nella Capitale giro d’affari del gioco tocca i 5,4 miliardi di euro
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Sono estremamente felice che il Comune di Roma stia facendo il massimo per contrastare la diffusione della piaga dell’azzardo. Per un comune virtuoso come questo la priorità della lotta all’azzardo è sintomo della buona strada che hanno preso il Consiglio e la sindaca Virginia Raggi” così Francesco Silvestri, vice presidente del gruppo del Movimento 5 Stelle Camera commenta l’ordinanza ‘no slot’ di Roma Capitale durante il convegno ‘Ludopatie’ organizzato in Campidoglio. “Nel solo Comune di Roma, l’azzardo ha un giro di affari che tocca i 5 miliardi e 400 milioni di euro, denaro che in gran parte viene sottratto all’economia reale, sana e produttiva per entrare nel vortice dell’illusione del tentar la sorte. Ogni euro gettato nel buco nero dell’illusione del tentar la sorte, è un euro in meno per commercio e industria produttiva” continua Silvestri. “Roma ha compiuto tutti i passi nelle sue possibilità” continua l’espontene M5s. “Ora spetta al governo e al parlamento chiudere un cerchio per arginare questa piaga. Partiremo dal divieto di pubblicità per colpire l’azzardo nella percezione che ne hanno le persone, ovvero lo strumento che utilizza per dare l’illusione di una possibilità di miglioramento facile della propria vita. Cosa propone la pubblicità dell’azzardo? Che l’unico modo per elevarsi in questo mondo è puntare tutto ciò che si ha nella fortuna, nel tentar la sorte, un messaggio altamente diseducativo, pericoloso ed irrealistico” conclude Silvestri.

Notizie correlate