Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Lazio, Ronghi/Righini: “Mi Diverto Sicuro”, proposta di legge per il marchio etico contro l’uso di droghe e l’abuso di alcol

“I giovani rappresentano un valore immenso che va difeso e protetto”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Mi Diverto Sicuro”: il marchio di caratteristica per i locali notturni che aderiranno al Codice Etico teso a prevenire le ‘stragi del sabato sera’, il contrasto all’uso di stupefacenti e all’abuso di alcol. È quanto prevede la proposta di legge regionale, promossa dal Segretario Federale di “Sud Protagonista”, Salvatore Ronghi, e che sarà presentata in Consiglio regionale, dal consigliere regionale di FdI, Giancarlo Righini. È quanto è emerso dall’iniziativa tenuta, oggi, dal movimento politico, nella sala convegni dell’Università Telematica Pegaso, a Roma, con la partecipazione di Ronghi, del consigliere regionale di FdI, Giancarlo Righini, del responsabile della sicurezza di “Sud Protagonista” , Pino Palmieri, del responsabile di “Sud Protagonista” nel Lazio, Alessandro Cogliati, il presidente di ‘Magnitudo Italia’, Nicola Colosimo.

“I giovani rappresentano un valore immenso che va difeso e protetto dall’uso di sostanze stupefacenti e dall’abuso di alcol i quali, troppo spesso, trasformano il divertimento notturno in incidenti automobilistici, violenze e danni alla salute psico fisica – ha sottolineato Ronghi – , con questa proposta di legge si vuole dare una risposta forte ed efficace a questo grave problema coinvolgendo tutte le parti in causa, dalle Istituzioni, al mondo scolastico e universitario, ai gestori dei locali notturni per promuovere la cultura della legalità ed azioni di contrasto all’uso delle droghe e all’abuso di alcol. Sono particolarmente soddisfatto che questa importante finalità politica sia stata condivisa dal consigliere Righini e potrà essere condivisa da altre forze politiche perché è un tema sociale importante e trasversale”.

“Sarò primo firmatario di questa importante proposta di legge, promossa da Salvatore Ronghi, perché la tutela della salute e dell’integrità psico fisica dei giovani è la priorità da perseguire nell’attività legislativa regionale – ha sottolineato Righini – per il quale “i ragazzi devono potersi divertire in piena sicurezza e a questo obiettivo devono collaborare tutti, la Regione, i Comuni, le Prefetture, gli esercenti dei locali notturni, mettendo in campo una serie di iniziative, come prevede la proposta di legge, per incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici per andare nelle discoteche, per dotare i locali notturni degli alcoltest, per promuovere un più elevato livello di sicurezza contro le droghe e contro l’abuso di alcol. Chiederò alla Conferenza dei Capigruppo di dare priorità assoluta a questa proposta di legge in difesa del valore-giovani, il nostro patrimonio più grande”.

“Le Istituzioni, ma anche gli esercenti dei locali notturni, hanno il dovere di sposare questa importante battaglia per il divertimento sicuro dei nostri giovani – ha evidenziato Palmieri –, è un tema etico che la proposta di legge affronta mettendo in campo un Codice Etico che tutti gli attori in campo potranno sottoscrivere per convergere verso un unico importante obiettivo: la protezione della salute e della vita dei giovani del Lazio e, quindi, il contrasto all’uso delle droghe e dell’abuso di alcol. “La proposta di legge punta su una forte campagna di comunicazione istituzionale contro le droghe e l’alcol, sul valore del Codice Etico, sugli interventi per elevare la qualità dei locali notturni e il livello di sicurezza, sul Marchio di caratteristica “Mi Diverto Sicuro” da attribuire ai locali notturni che aderiranno al Codice Etico e su una serie di interventi per rendere sicure le notti del divertimento: una strategia concreta e condivisa che sarà certamente efficace” – ha rimarcato Cogliati.

“I giovani sono sempre più esposti a minacce di ogni genere che, spesso, si amplificano proprio nelle notti della movida in cui si scatena il desiderio del divertimento ad ogni costo – ha detto Colosimo –“bisogna scendere in campo con determinazione contro le droghe e contro l’abuso di alcol, puntando sul valore formativo delle scuole e delle Università ma anche sul coinvolgimento delle Istituzioni e degli esercenti dei locali notturni che devono impegnarsi in prima persona in virtù di un dovere etico. Il merito di questa iniziativa – ha concluso – è quello di aver colto nel segno di una grave emergenza sociale e di mettere a rete tutti gli attori in campo per creare sinergia e strumenti concreti per contrastare l’uso delle droghe e l’abuso di alcol che sono devastanti per tutti ma soprattutto per i giovani”.

Notizie correlate