Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Lazio/RomaCapitale

Frascati, Nuova Sair: Con “Ri-abilitiamoci” 60 ragazzi diversamente abili di Torre Angela e Tor Bella Monaca in vacanza per la prima volta

Progetto innovativo organizzato con 60 famiglie del centro di Via Dionisio che abbina il divertimento alla riabilitazione
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Prenderà il via il prossimo lunedì 18 giugno 2018 presso Villa Campitelli a Frascati “Ri-abilitiamoci” il secondo turno del soggiorno estivo terapeutico per oltre 30 ragazzi e ragazze con disabilità fisica e mentale, che a Roma vivono a Torre Angela e Tor Bella Monaca nel quadrante Est della Capitale. L’iniziativa, che è organizzata dal Presidio di riabilitazione di via Dionisio a Torre Angela gestito dalla Cooperativa Sociale Nuova Sair, ha un triplice obiettivo: quello di offrire ai ragazzi una vacanza speciale (per alcuni è la prima volta) in uno dei luoghi più belli dei Castelli romani grazie anche alla sensibilità della diocesi di Frascati, quello di sostenere e alleviare le famiglie dei ragazzi dalle fatiche di ogni giorno e quello di proseguire le attività riabilitative anche nel periodo di vacanza.

Il soggiorno è stato previsto in due momenti differenti per rispondere alla grande richiesta di partecipazione. Infatti, un primo gruppo – sempre di 30 ragazzi – ha potuto fare questa esperienza dal 28 Maggio al 6 Giugno, mentre quello che prenderà il via il 18 terminerà il 24 Giugno. In totale nei due turni sono circa 60 ragazzi e ragazze. Per tutta la settimana è presente, inoltre, l’animazione h24 che si occuperà dell’intrattenimento con iniziative speciali anche queste sempre strutturate sul bisogno di ognuno prevedendo la massima integrazione di ciascuno all’interno del gruppo.

”Il soggiorno estivo – Giorgiana Favale, direttore di struttura del Presidio di riabilitazione di via Dionisio  – costituisce un’occasione unica sia per i ragazzi che per le loro famiglie. Per queste ultime i soggiorni estivi rappresentano a volte l’unica possibilità di sollievo fisico ed emotivo, dal carico quotidiano di cura che i propri ragazzi richiedono, mentre per i ragazzi diventa un’occasione per trascorrere delle giornate in un contesto diverso da quello del Centro, e da quello familiare e una possibilità di integrazione sociale profonda con i propri compagni con i quali condividere numerose attività interne ed esterne a carattere ludico-ricreativo”.

”Il fatto che il Centro garantisca l’organizzazione e la gestione del soggiorno estivo – aggiunge la FAVALE – rappresenta una sicurezza per i ragazzi, che ritrovano alcune delle proprie figure di riferimento, e per i genitori/tutori, che sanno di affidare i propri cari a chi li conosce da tempo. Questo ci permette inoltre di proseguire e potenziare gli obiettivi riabilitativi prefissati e di favorire il massimo dell’autonomia perseguibile da ognuno dei nostri ragazzi. L’impegno quotidiano che tutta l’équipe riabilitativa svolge ogni giorno per tutto l’anno al Centro di Via Dionisio si trasferisce totalmente in un contesto di “vacanza” ed è questa la formula che permette di integrare una riabilitazione di qualità con il relax e divertimento dei ragazzi”. “Durante il soggiorno – conclude la Favale – sono previste uscite, passeggiate e diversi ospiti esterni che si esibiranno in serate dedicate ai ragazzi”.

Notizie correlate