Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, Cultura

Presentate “Le otto opere di Misericordia”all’IQOS Embassy di Napoli

Rainaldi: “A Napoli si respira la stessa aria artistica di Milano”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

L’IQOS Embassy di Napoli in via Filangieri 68 – concept store dedicato ad IQOS, il dispositivo smoke free, alternativo al tradizionale fumo di sigarette, ultimo ritrovato della tecnologia di Philip Morris International – ha ospitato un live talk con Oliviero Rainaldi. L’appuntamento rientra nel più ampio progetto IQOS ARTIME, il ciclo di talk dedicati all’arte contemporanea, ideato e condotto da Guido Talarico. “Abbiamo presentato in anteprima un evento eccezionale per la città di Napoli, l’iniziativa artistica del 18 luglio che vedrà protagonista Oliviero Rainaldi al Pio Monte della Misericordia. Lo spirito è coniugare epoche diverse unite dall’innovazione, Napoli usa l’arte contemporanea in maniera sapiente”, così Guido Talarico, curatore del progetto Iqos Artime. “La mia opera è nata dalla volontà di una collaborazione scientifica tra Università Roma Tre e il Pio Monte della Misericordia. Ho provato ad aggiungere qualcosa di importante facendo passare da sette a otto le Opere della Misericordia”, ha spiegato il maestro Oliviero Rainaldi. “A Napoli in questo momento si respira la stessa aria artistica di Milano, le due città più vive d’Italia anche se con modalità diverse”, ha aggiunto l’artista. Rainaldi ha presentato, con immagini e video, una sua opera realizzata ad hoc per Napoli: Le otto opere di Misericordia, rivisitazione di uno dei più grandi capolavori di Caravaggio, Le Sette opere di Misericordia (1607). Il lavoro sarà visibile al pubblico dal 18 luglio al 20 settembre 2018 presso la chiesa Pio Monte della Misericordia dove oggi è conservato il dipinto del Merisi. L’intento di Rainaldi è completare – come se la sua opera fosse l’estensione naturale profusa dalla luce del quadro – il lavoro del Caravaggio, caricandolo di ulteriori segni mistici e profondi significati. In bilico tra sacro e profano, misticismo e indagine sulla natura umana, la scultura realizzata per l’esposizione partenopea si ispira a quella fiamma simbolo dello Spirito, citando la torcia che compare al centro della tela del Caravaggio che troneggia nell’abside della Chiesa.  La collaborazione tra IQOS e il magazine InsideArt conferma ancora una volta l’attitudine di IQOS a sostenere i progetti più innovativi e all’avanguardia, collaborando con personalità di spicco, veri e propri game-changer del mondo dell’arte, che sono stati capaci di segnare una svolta radicale nell’ambito della propria disciplina.

Nell’occasione presentati agli IQOS user e ai fumatori adulti il nuovo dispositivo 2.4 Plus, terza generazione di IQOS, che dopo aver conquistato oltre 5 milioni di fumatori adulti nel mondo, propone nuove prestazioni per regalare l’esperienza del tabacco, scaldato e non bruciato, per un futuro senza fumo. Partendo dalla possibilità di ricaricare il dispositivo più rapidamente – con un aumento della velocità che arriva fino al 35% in più – 1 minuto in meno rispetto al modello attuale (da 5 minuti si passa a 4), l’innovazione riguarda poi anche l’holder, che consente il processo di riscaldamento del tabacco ed è in grado di vibrare segnalando all’IQOS user l’inizio e la fine dell’esperienza. Il charger tascabile, poi, diventa più resistente e le luci bianche presenti nel display del dispositivo, garantiscono un led più luminoso a tutte le condizioni di luce.