Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Gioco d'azzardo

Ludopatie, da Comune Cervia progetto X Gioco per prevenire il Gap

Entro il 10 giugno le adesioni per rinunciare o dismettere slot e vlt
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

La Regione Emilia Romagna ha approvato una legge sul tema del Gioco d’azzardo ed un Piano integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio di dipendenza dal gioco patologico con l’obbiettivo di realizzare, in stretta sinergia con i Comuni, gli esercizi commerciali e i servizi sanitari specialistici, progetti di prevenzione e sensibilizzazione sul rischio di dipendenza da gioco.
Inoltre, recentemente il Comune di Cervia ha approvato il “Regolamento per la prevenzione e il contrasto delle patologie e delle problematiche legate ai giochi che consentono vincite in denaro” (delibera C.C n.16 26/03/2018), come ulteriore atto che discende dalle indicazioni regionali in materia.
Il progetto “X- Gioco: Percorsi di educazione al gioco e di prevenzione del rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico” presentato alla fine del 2016 ha ricevuto dalla Regione un contributo di € 5.000,00 che ha consentito di sviluppare un programma di iniziative in corso in questi giorni e che si allega per promuovere la scelta dei locali che hanno aderito al marchio SLOT-FREE ER.


Il progetto appena concluso ha previsto molteplici iniziative tra aperitivi e cene “Slot Free” che hanno coinvolto i locali aderenti ossia il Ristorante Dalla Dina, il Just e il Bar Milazzo attraverso interventi di professionisti, testimoni di Giocatori Anonimi, letture musicali di testimonianze, concerti, attività di gioco sano e positivo all’aperto, momenti di confronto e dibattito con professionisti e associazioni del settore. Lo spettacolo teatrale “Partita Aperta”, creato ad hoc da una compagnia ravennate e svoltosi presso il teatro comunale di Cervia, ha concluso questa serie di incontri sul tema del gioco d’azzardo patologico ponendo l’accento sulle complesse dinamiche che originano dalla compulsione verso il gioco.
E’ forte la volontà di continuare a parlare di questo tema e di proseguire con le azioni di sensibilizzazione sul tema del gioco d’azzardo proponendo una II edizione del progetto. Le adesioni – entro il 10 giugno – potranno essere comunicate direttamente dagli esercizi commerciali interessati o per il tramite delle associazioni, mediante semplice invio di mail che riporti in oggetto “Adesione al progetto “X- Gioco: Percorsi di educazione al gioco e di prevenzione del rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico” II edizione e nel messaggio la ragione sociale e denominazione del locale e la volontà di non posizionare o dismettere apparecchi tipo videolottery o slot machines.

Notizie correlate